Ritmica, Europei 2016 – Apoteosi Yana Kudryatseva! Imbattibile Regina, l’Italia fa festa con le juniores: 2 medaglie

Kudryavtseva.jpg

Yana Kudryavtseva si conferma Reginetta del Vecchio Continente, mettendo ancora una volta in riga l’intera ginnastica ritmica. La Campionessa del Mondo conquista lo scettro d’Europa per la seconda volta in carriera dopo l’assolo del 2014 e con una prestazione meravigliosa domina la competizione anche a Holon (Israele) dove oggi si è disputato il concorso generale individuale degli Europei 2016 di ginnastica ritmica.

La 18enne russa, già salita sul Tetto del Mondo per ben tre volte consecutive (2013-2015), ha allungato la sua striscia di imbattibilità che la vede sempre vincente in tutte le gare più importanti del quadriennio. L’allieva di Irina Viner si è imposta con un perentorio 76.082, abbattendo l’intera concorrenza.

La super favorita per l’oro olimpico ha sfoderato due esercizi sontuosi tra palla (19.100) e clavette (19.166), ribadendo il proprio livello tra cerchio (18.866) e nastro (18.950).

La connazionale Margarita Mamun si è dovuta accontentare della medaglia d’argento (75.632), pagando a caro prezzo delle imprecisioni con il cerchio (18.000). Impossibile rimontare quei nove decimi di distacco anche se con gli altri attrezzi è stata migliore rispetto alla Kudryavtseva (19.166 alla palla, 19.333 alle clavette, 19.133 al nastro).

Il podio è completato dall’ucraina Ganna Rizatdinova (75.299: 18.066, 18.863, 18.900, 18.750) che non ha avuto difficoltà a domare le poche velleità della bielorussa Melitina Staniouta (73.715), unica che potesse inserirsi nel discorso podio. Lontane tutte le altre.

L’Italia chiude la competizione con il 12esimo posto di Veronica Bertolini (70.198: 17.616, 17.650, 17.666, 17.266) che si prepara così per le Olimpiadi. Alessia Russo è 18esima sulle 20 atlete ammesse alla prova (67.098: 17.066, 17.166, 15.833, 17.083).

 

Tra le juniores arrivano invece tanti sorrisi per l’Italia grazie al secondo posto di Alexandra Agiurgiuculese nell’all-around (65.766) a soli due decimi dalla nuova Campionessa Alina Ermolova (66.015), terzo posto per la bulgara Yoana Nikolova (65.115) mentre è quarta l’altra azzurra Milena Baldassarri (64.516). L’Italia conquista anche la medaglia di bronzo nella prova a squadre, dietro alla Russia e alla Bielorussia ma davanti a Israele: non era mai successo che la nostra Nazionale salisse sul podio.

 

Lascia un commento

Top