Rio 2016, consegnata la bandiera a Federica Pellegrini: “Le Olimpiadi muovono i nostri cuori”

Heemskerk-Pellegrini-Bonnet-200-sl-europei-londra-2016-nuoto-foto-fin-deepbluemedia.jpg

I giardini del Quirinale a Roma hanno ospitato la cerimonia di consegna della bandiera italiana da parte del Presidente della Repubblica Mattarella a Federica Pellegrini e Martina Caironi in vista delle Olimpiadi e Paralimpiadi di Rio 2016.

Con la voce quasi soffocata dall’emozione, la Divina del nuoto italiano ha espresso tutto il suo orgoglio: “Sono molto onorata di essere qui di fronte a voi e farvi capire cosa rappresenta per me questo giorno. E’ il coronamento di tutta la mia carriera. Sarà la mia quarta Olimpiade. Ho girato così tante volte le braccia in acqua che ho perso il conto di quante volte ho fatto il giro del mondo. Rio sarà importante per me così come per tutti voi. Le Olimpiadi muove i nostri cuori e le nostre menti. Soffriremo, ci faremo il tifo a vicenda e ci faremo forza a vicenda. Siamo una grande squadra. Ringrazio l’Italia per avermi dato l’onore di essere il suo alfiere“.

Quasi commossa anche la Caironi: “E’ bello essere qui tutti insieme, olimpici e paralimpici. Non mi sono preparata nessun discorso, voglio solo cercare di trasmettere le emozioni che provo in questo momento“.

Non poteva mancare anche un commento da parte del Presidente del Coni, Giovanni Malagò: “Sono presenti qui il 50% degli atleti qualificati per Rio 2016. Quasi il 50% degli atleti azzurri qualificati per Rio è donna. E anche questo è un record a cui siamo particolarmente affezionati. Ed è una donna, simbolo di tutto questo movimento per i risultati che ha raggiunto dal 2004 ad oggi, la nostra portabandiera. Siamo orgogliosi che possa rappresentare tutta la delegazione italiana a Rio. A Londra abbiamo conquistato 28 medaglie. Tre purtroppo non faranno parte del programma olimpico, sappiamo benissimo che fare questo raffronto numerico è azzardato ma prometto che faremo di tutto per onorare la maglia azzurra“.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Fin/Deepbluemedia

Lascia un commento

Top