POKERISSIMO AZZURRO! Moto3, l’Italia conquista Assen. Bagnaia vince una gara epica!

13327380_1224776190880497_1500733787314003580_n.png

Nel rodeo di Assen, ottavo appuntamento del Mondiale di Moto 3, vittoria fantastica di Francesco Bagnaia, primo in volata davanti ad Fabio Di Giannantonio (grandioso all’esordio) ed Andrea Migno. Terminano al quarto e quinto posto Romano Fenati e Niccolò Antonelli a precedere Nicolò Bulega settimo e Lorenzo Dalla Porta decimo. Sette italiani nella top 10 e peccato per Enea Bastianini, fuori per un contatto con Bulega. Chiude in 12esima piazza Brad Binder , dopo un errore, che gli costa qualche punto per la classifica mondiale

Pronti, via ed è subito battaglia lungo i curvoni veloci olandesi con sette italiani nei primi 10 posti a darsele di santa ragione per la conquista dell’Università del Motociclismo. Nella morsa degli italiani, Binder si destreggia con velocità e sagacia tattica, cercando di rimanere fuori dai guai senza però perdere troppo terreno dal duo dello Sky Racing Team (Migno-Fenati) e gestendo i rampanti Bulega, Di Giannantonio e Bagnaia. Una corsa davvero palpitante con due/tre sorpassi ogni curva con i nostri centauri grandi protagonisti. A 10 giri dal termine sono ben sei i rappresentanti del Bel paese. E’ la KTM di Fenati che tenta di fare lo strappo decisivo ad otto tornate dal termine seguito dal compagno di squadra Migno, Bagnaia e Binder. Nella battaglia ha la peggio il sudafricano che per un’imbarcata della sua moto finisce dritto e decade in classifica in tredicesima piazza. A 6 tornate dal termine ben otto italiani, descrivono più di qualsiasi parola la grandissima prestazione dei nostri portacolori. La lotta senza quartiere costa caro ad Enea Bastianini che entrando a contatto con Bulega finisce per le terre. Davvero un peccato per il pilota del Team Gresini. Un ultimo giro da urlo con cinque azzurri davanti a tutti e un arrivo in volata che premia Bagnaia sulla Mahindra, davanti a Di Giannantanio e Migno, penalizzato per una manovra non conforme. Concludono quarto e quinto Fenati ed Antonelli con un pizzico di rammarico, pensando al 12esimo posto finale di Binder.

 

POS # RIDER NAME GAP
1
21
F. BAGNAIA
38:11.535
2
4 F. DI GIANNANTONIO
+0.018
3
16 A.MIGNO
+0.039
4
5
R. FENATI
+0.084
5
23
N. ANTONELLI
+0.136
6
95
J. DANILO
+0.161
7
8
N. BULEGA
+0.826
8
36
J. MIR
+0.839
9
64
B. BENDSNEYDER
+1.023
10
48
L. DALLA PORTA
+1.038
11
65
P. OETTL
+1.153
12
41
B. BINDER
+12.169
13
84
J. KORNFEIL
+15.641
14
6
M. HERRERA
+18.518
15
11
L. LOI
+18.549
16
17
J. MCPHEE
+18.602
17
40
D. BINDER
+36.919
18
43
S. VALTULINI
+41.562
19
7
A. NORRODIN
+41.647
20
77
L. PETRARCA
+54.639
21
3
F. SPIRANELLI
+55.295
22
22
D. WEBB
+1:04.271
RT
33
E. BASTIANINI
31:16.446
RT
55
A. LOCATELLI
31:52.077
RT
10
A. MASBOU
21:03.862
RT
24
T. SUZUKI
21:03.945
RT
58
J. GUEVARA
12:29.493
RT
44
A. CANET
10:30.097
RT
19
G. RODRIGO
1:50.663
RT
20
F. QUARTARARO
1:51.111
RT
89
K. PAWI
1:53.871
N1
12
A. ARENAS

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Francesco Bagnaia

Lascia un commento

Top