Pallanuoto: dopo il fallimento in Champions la Pro Recco riparte da Vujasinovic

12039251_913876512020776_1393863729701204600_n.jpg

Subito una svolta, per ripartire più forti di prima. Non è bastato il 30mo scudetto, oltre alle solite Coppa Italia e Supercoppa Italiana, per chiudere una stagione in modo positivo per la Pro Recco. Dirigenza e tifosi non si accontentano: una compagine di questo calibro dovrebbe vincere ogni anno anche in Europa, e non chiudere al quarto posto come accaduto nelle finali di Champions League a Budapest, vinte dallo Jug. Dunque si cambia.

Niente più Amedeo Pomilio sulla panchina dei pluricampioni d’Italia, ci sarà Vladimir Vujasinovic, già per cinque anni nella rosa della compagine ligure dal 2003 al 2008. “E’ un ritorno importante di una delle grandi bandiere della Pro Recco che ha, oltre alle qualità tecniche, un legame speciale con questa squadra e questo territorio. Con Amedeo Pomilio – spiega il Presidente recchelino Maurizio Felugo in una dichiarazione sul sito ufficiale – stiamo valutando un nuovo incarico di tipo tecnico-manageriale legato alla Academy e ai progetti sociali della Pro Recco”.

Entusiasta ovviamente anche l’allenatore serbo, plurimedagliato alle Olimpiadi: “Sono onorato di poter tornare a Recco e allenare per la prima volta Campioni di questo livello. Spero di poter ripetere in panchina quanto di buono fatto in vasca in sette indimenticabili anni con la calottina della Pro. Non vedo l’ora di iniziare questa nuova affascinante avventura”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui per mettere “Mi piace” a Pallanuoto Italia

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: FB Pro Recco

Lascia un commento

Top