Nuoto: Sun Yang rinuncia ai 1500 sl a Santa Clara

Sun-Yang-nuoto-foto-pagina-facebook-ufficiale-sun-yang.jpg

Sembrava aver cominciato bene, Sun Yang, al rientro alle gare a Santa Clara dopo quasi un anno di misteriosa assenza condizionata anche da un infortunio al piede: 1’44”82 nella finale dei 200 stile libero della prima giornata per salire in testa alle classifiche mondiali stagionali. Poi è tornato, pian piano, il Sun Yang dell’ultimo periodo, chiuso in se stesso e, soprattutto, assente dalla vasca. 3’43”55 nei 400 (2° crono del 2016), ma in batteria prima di saltare l’atto conclusivo, e, questa notte, il forfait ai 1500, dov’era atteso per rispondere al 14’34”04 nuotato a Londra da Gregorio Paltrinieri, senza ovviamente alcuna motivazione rilasciata alla stampa. E’ presto per trarre conclusioni, ma il confronto tarda ad arrivare e questo potrebbe anche suggerire qualcosa. Si vedrà.

RINUNCE – Nell’ultima notte a stelle e strisce tra Santa Clara, Austin e Indianapolis, comunque, Sun Yang non è l’unico a rinunciare alla propria gara. Lo fanno anche due fuoriclasse americani come Nathan Adrian nei 100 sl (ma con un ottimo 48”17 in batteria) e Michael Phelps nei 200 misti, che poco dopo si fa immortalare sui social con il figlioletto nato il 5 maggio scorso tra le braccia.

AUSTRALIANI – Negli Stati Uniti, dunque, i tempi di maggior rilievo arrivano da atleti australiani. Il forfait di Adrian lascia la strada libera per il ritorno al sucesso, nella gara regina, dell’ex bicampione mondiale James Magnussen, che a Rio sarà presente solo per la staffetta, in 48”99. Emily Seebohm fa 2’08”57 nei 200 dorso, Mitchell Larkin bissa in 1’55”38. Jessica Ashwood è ora seconda negli 800 sl mondiali stagionali con il nuovo record nazionale di 8’18”14 (ma Katie Ledecky, 8’06”68, resta di un altro pianeta nel mezzofondo mondiale) ed Emma McKeon sprinta nei 100 in 53”30.

DORSISTI – L’olimpionico Matt Grevers prova a rispondere agli scatenati David Plummer e Ryan Murphy, rispettivamente a 52”40 e 52”76 nei 100 dorso dell’altra notte, e tocca in 53”48 infiammando i Trials che si disputeranno a Omaha tra meno di un mese. 1’00”50 per Missy Franklin nella gara femminile. Tra gli altri risultati da segnalare, un Santo Condorelli (Canada) da 48”34 nei 100 sl e i modesti 1500 sl di Ryan Cochrane (15’09”97) e Connor Jaeger (15’28”34). Meglio di entrambi fa, ad Austin, Clark Smith in 15’08”59. Ma a tenere banco è sempre e comunque l’assenza di Sun Yang.

RISULTATI COMPLETI SANTA CLARA

RISULTATI COMPLETI AUSTIN

RISULTATI COMPLETI INDIANAPOLIS

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Sun Yang

Lascia un commento

Top