Nuoto, Settecolli 2016: batterie prima giornata. De Memme, Castiglioni e Pirozzi cercano Rio

Arianna-Castiglioni-nuoto-foto-fin-dpm.jpg

Il sole del Foro Italico, la magia di una delle piscine scoperte più belle al mondo, 42 giorni a Rio 2016 e un trofeo, il Settecolli, che sprizza tradizione ma allo stesso tempo modernità da ogni poro. E’ ufficialmente iniziato l’ultimo rush olimpico per la nazionale italiana di nuoto, che nelle batterie della prima giornata mette in mostra l’arsenale di prima fascia (Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri che lottano a suon di sorpassi e controsorpassi nei 400 sl, vince il toscano campione d’Europa in 3’49”65 ma il gemello fa 3’49”83, oltre a Luca Dotto da 22”16 nei 50 sl) e prepara il terreno per la caccia ai pass a cinque cerchi di chi ne è ancora sprovvisto.

Tra questi, le più brillanti sono Martina De Memme al momento terza nei 400 sl femminili (4’09”86, serve 4’06”2), Arianna Castiglioni seconda nei 100 rana davanti all’olimpionica Ruta Meilutyte (1’07”94, ma deve scendere a 1’06”9 perché c’è già Martina Carraro qualificata) e Stefania Pirozzi, che dopo il divorzio da Stefano Morini per lo sfogo in diretta tv a Londra fa il miglior tempo nei 200 farfalla in 2’11”05 e mette nel mirino il 2’07”3 della tabella A, da considerare anche in questo caso visto il pass ottenuto da Alessia Polieri proprio agli scorsi Europei.

Il lituano Gledrius Titenis è l’unico sotto il minuto nei 100 rana: 59”72 che per altro è anche il nuovo record della manifestazione. Sopra i 61” i tre migliori azzurri, Andrea Toniato (1’01”03), Lorenzo Antonelli (1’01”05) e Fabio Scozzoli (1’01”29). Tra le star internazionali sprinta l’olimpionica olandese Ranomi Kromowidjojo, 24”53 nei 50 sl con Silvia Di Pietro quinta in 25”24. L’ungherese Laszlo Cseh è secondo nei 100 farfalla in 53”03: primo il britannico Adam Barrett, 52”81, terzo l’azzurro Matteo Rivolta, 53”20. Spicca l’assenza di Piero Codia, primatista italiano. Un altro inglese, Ben Proud, guida la velocità maschile in 22”08: bene anche Marco Orsi in 22”38, ma il Bomber non potrà partecipare alle Olimpiadi nei 50 sl perché i posti sono già stati occupati da Dotto e Federico Bocchia. L’emiliano è a caccia del pass per la 4×100 sl e, anche se pare più complicato, per la gara regina individuale.

Finali di giornata in diretta tv su RaiSport dalle 18.15. I risultati completi della prima giornata

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Fin/DeepBlueMedia

Lascia un commento

Top