Nuoto: primo squillo di Sun Yang nei 200 sl a Santa Clara, Phelps e Franklin ad Austin senza entusiasmare

Sun-Yang-nuoto-foto-pagina-facebook-ufficiale-sun-yang.jpg

Una giornata decisamente intensa è trascorsa nelle piscine statunitensi di Santa Clara, Austin ed Indianapolis, ospitanti meeting in preparazione dell’appuntamento olimpico di Rio 2016 con protagonisti americani e di calibro internazionale di grande livello.

Partendo dalle Arena Pro Swim Series di Santa Clara, programmate dal 3 al 5 giugno, era tanto atteso il ritorno in vasca di Sun Yang, il quale non aveva preso parte ai Campionati cinesi valevoli per la selezione olimpica circa due mesi fa. Ebbene, il campione olimpico dei 400 e 1500 metri stile libero ha subito fatto capire che chi vorrà conquistare le medaglie in Brasile dovrà fare i conti con lui. Impegnato nella gara dei 200 sl, Yang ha stampato un 1’44″82 miglior tempo mondiale stagionale davanti all’1’45”18 del britannico James Guy. Alle spalle di Sun, si sono classificati Connor Dwyer (1’45″41), terza prestazione dell’anno su questa distanza, ed il giovane australiano Kyle Chalmers (1’47″64). Ora il cinese è atteso nei 400 e 1500 metri, dove le sue prestazioni saranno osservate con un occhio di riguardo anche dai nostri Gabriele Detti e Gregorio Paltrinieri. Ci si aspettava anche il ritorno in gara della tanto discussa Yuliya Efimova, coinvolta nell’arcinoto caso “Meldonium”, ma la russa iscritta all’evento non era presente al via. 

Non della stessa rilevanza, ma altrettanto da prendere in considerazione i tempi di Emma McKeon e Bronte Barratt nella medesima specialità delle 4 vasche. L’1’56″36 della McKeon e l’1’56″65 della Barratt, in un periodo non di massimo splendore per la loro preparazione, dimostrano le grandi qualità sia delle singole nuotatrici nonché della 4×200 australiana a Rio che cercherà di contendere lo scettro del successo agli Stati Uniti. Sul terzo gradino del podio ha terminato la sua prova Maya DiRado in 1’57″70 Da segnalare nella vasca californiana il riscontro cronometrico di Noemi Thomas in 57″72 (16esimo tempo dell’anno nei 100 farfalla) mentre non altrettanto brillante la gara di Tom Shields in 52″33, sempre nei 100 delfino, preceduto da Seth Stubblefield (52″31). Menzione poi per Mitchell Larkin che a Santa Clara si è esibito in una versione inedita, vale a dire nei 400 misti stampando un onorevolissimo 4’17″35, distante però dall’elite mondiale.

Andando ora ad Austin, al Lee & Joe Jamail Texas Swimming Center, cospicua la partecipazione di atleti stelle e strisce tra cui Michael Phelps e Missy Franklin. Nel day 1, il fenomeno di Baltimora, iscritto ai 100 stile libero ed ai 100 farfalla, ha colto una vittoria ed un secondo posto senza entusiasmare più di tanto sotto il profilo del crono. Nella prima gara menzionata, Phelps si è aggiudicato il successo in 49″49 precedendo Jack Conger (49″50) e David Nolan (49″80) mentre nei suoi amati 100 delfino è stato preceduto da Joseph Schooling (51″58 e settima prestazione del 2016) siglando il tempo di 51″65 (nono crono dell’anno). Per quanto riguarda la Franklin, la campionessa olimpica del dorso ha preso parte ai 100 stile libero in un confronto diretto con un altro pezzo da novanta del nuoto americano, ovvero Allison Schmitt. Ebbene è stata quest’ultima a toccare per prima la piastra in 54″30, davanti Missy in 54″56 e Margo Geer (54″93). Schmitt in vasca anche nei 400 stile, con meno fortune (terza in 4’08″36), nella gara vinta dalla danese Lotte Friis in 4’06″82.

Chiosando, brevemente, sull’appuntamento di Indianapolis, sono da rilevare le prestazioni di Leah Smith nei 200 stile libero in 1’56″64 e di Jay Litherland (4’13″93 undicesimo crono dell’anno) nei 400 misti.

RISULTATI COMPLETI SANTA CLARA

RISULTATI COMPLETI AUSTIN

RISULTATI COMPLETI INDIANAPOLIS

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace per restare sempre aggiornato sul mondo del nuoto italiano

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Sun Yang

 

Lascia un commento

Top