Motomondiale: emozioni e dichiarazioni dopo la morte di Luis Salom. Le parole dei piloti

13237794_819575848173988_9169182914130186789_n.jpg

Sono tante le reazioni e le dichiarazioni dopo la tragica notizia della morte di Luis Salom, pilota della Moto 2 deceduto quest’oggi per una caduta alla curva 12 del circuito di Montmelo.

Mattia Pasini: “Non ci sono parole. Tante volte dobbiamo aspettare una situazione del genere per capire quanto sia pericoloso correre. Luis era un bravo pilota e faceva questo lavoro col cuore e non meritava tutto quello che successo quindi poco da dire. Questo è ciò che vanno incontro ai piloti ma ne siamo consapevoli. E se lo facciamo, significa rischiare ed uo amo questo mondo. Speriamo di non dover aspettare più questi momenti”.

Niccolò Antonelli: “A me era capitato un incidente simile due anni fa ed alla fine non mi ero fatto niente. Ancora sinceramente non ci voglio neanche credere. Io ho avuto la fortuna che la moto era sulla ghiaia e lì si è fermata prima e per fortuna sono riuscito a proteggermi. In quel punto, purtroppo, c’era l’asfalto e con una moto 2 ancor più veloce non si è riusciti a porre un freno alla dinamica”.

Immagine

Immagine

 

Immagine

 

LA DINAMICA DELL’INCIDENTE

IL VIDEO DELL’INCIDENTE

IL NUMERO DI MORTI NEL MOTOMONDIALE

LA BIOGRAFIA DI LUIS SALOM

 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: pagina FB Luis Salom

Lascia un commento

Top