MotoGP, GP Olanda 2016: i precedenti di Valentino Rossi, Lorenzo e Marquez ad Assen

Rossi-Lorenzo-Marquez-2-FOTOCATTAGNI.jpg

Se Assen è l’Università delle due ruote (unico, affascinante tracciato sempre presente nel calendario del Motomondiale, sin dal 1949), Valentino Rossi ne è il Rettore assoluto, mentre, almeno per ciò che concerne la massima cilindrata, Marquez e Lorenzo sono le matricole…

Sì, perché l’albo d’oro del Gran Premio Motociclistico d’Olanda parla chiaro: Vale, tra 500 e MotoGP, l’ha vinto 7 volte più altri due podi (e due successi nelle classi minori), Marc e Jorge una sola volta a testa, più svariati podi tra 125/Moto3, 250/Moto2 e classe regina. Ma non solo, ci sono ulteriori statistiche che fanno del Dottore di Tavullia uno dei padroni “consolidati” del TT Circuit Assen.

VR46 ha trionfato sulla pista della Drenthe 12 mesi fa, dopo essere partito dalla pole position: una doppietta che mancava al nove-volte iridato dal GP di San Marino nel 2009! Con l’istituzione della MotoGP, Rossi è anche l’unico pilota capace di vincere nei Paesi Bassi per due anni consecutivi (2004-2005).

Marquez lo scorso anno subì dall’italiano lo smacco del corpo a corpo passante per la ghiaia, una dimostrazione di forza da parte di Valentino che rese davvero amaro il secondo posto di Marc; spagnolo primo in Olanda nel 2014 (MotoGP), nel 2011-2012 (Moto2) e nel 2010 (Moto3).

La pista olandese è invece sinonimo di sorte altalenante per il Campione in carica Jorge Lorenzo; nel 2013 si ruppe la clavicola nelle libere del giovedì e, sottoposto ad intervento chirurgico, arrivò quinto nella gara domenicale. Il maiorchino ha vinto nel 2010 il suo unico GP d’Olanda nella classe regina.

Yamaha è il costruttore di maggior successo ad Assen, da quando è iniziata l’era delle quattro tempi: otto le vittorie della Casa di Iwata, contro le cinque della Honda.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top