MotoGP, GP Catalogna 2016, Lorenzo: “Il nuovo tracciato ci penalizza”. Marquez: “Io sono sempre tra i più veloci ad apprendere”

Lorenzo-e-Marquez-Marco-Fattori.jpg

Nonostante le difficoltà della mattina, il Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo è riuscito ad agguantare un buon secondo posto in griglia, dietro al connazionale Marc Marquez. Ma il suo pensiero è rivolto a Luis Salom, scomparso ieri nelle prove libere della Moto2: “La cosa più importante di questo weekend è che Luis non c’è più, sono molto triste e non è per niente facile correre. E’ nato come me a Palma di Maiorca e quando eravamo piccoli ci allenavamo spesso insieme. Anche i nostri genitori sono amici”, ha spiegato Jorge a Sky Sport.

In seguito, una piccola polemica sulla scelta di modificare il circuito sul layout di quello della Formula 1: “I piloti hanno deciso subito di cambiare l’ultimo settore. Io non ho avuto possibilità di scegliere e questo mi dispiace molto. Sono campione del mondo e leader della classifica e nessuno mi ha avvertito del meeting. Né io né Rossi eravamo là. Noi piloti Yamaha soffriamo le curve lente e questo layout favorisce le Honda, ma ormai non si può cambiare niente. A mio avviso andava modificata solo la curva dell’incidente”, ha concluso il maiorchino.

Il leader delle qualifiche, Marc Marquez, ha invece commentato così le variazioni del tracciato: “Le modifiche al percorso sono innanzitutto più sicure, poi è vero che mi hanno avvantaggiato. Non è semplice imparare questa nuova chicane, ma io sono sempre tra i più veloci ad apprendere”, le parole del pilota Honda.

Di Andrea Pertile

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

Foto: Marco Fattori

Lascia un commento

Top