Moto2, GP Catalogna 2016: Zarco padrone in casa Rins. Dietro i duellanti, Nakagami. 11° Morbidelli

Zarco-FOTOCATTAGNI.jpg

Il francese Johann Zarco rovina la festa al padrone di casa Alex Rins, vincendo autorevolmente il GP di Catalogna e rilanciandosi alla grande nella lotta all’Iride. Sul podio anche il giapponese Takaaki Nakagami (primo in stagione). Brutta gara per i nostri colori: out Corsi e Marini, 11° Morbidelli, 12° Pasini, 14° Baldassarri.

Lo svizzero Thomas Luthi parte meglio di tutti, il poleman Zarco si ritrova terzo dopo un giro (brutta “sfrizionata” allo spegnimento dei semafori rossi) e il barcellonese Rins prende subito il comando delle operazioni. Grande start per il nostro Simone Corsi, undicesimo in griglia, quinto dopo due giri.

A poco più di 20 giri dal termine, patatrac italico: Corsi tocca Baldassarri, esce di pista e deve salutare il Gran Premio, il marchigiano scivola in ultima posizione. Gara inevitabilmente compromessa. L’ultimo terzo di gara si apre con uno scenario molto chiaro: Rins-Zarco a giocarsi la vittoria, Luthi inseguitore staccato, con due asiatici scatenati alle spalle per nulla intenzionati a farlo scappar via… Sesto il leader (dopo il Montmeló, ex…) della Moto2, Sam Lowes, Franco Morbidelli migliore italiano (10°).

A 10 tornate dalla conclusione, prime tre posizioni invariate con il Campione in carica Zarco sempre incollato allo spagnolo Rins. Dietro Luthi, il sorprendente malese Hafizh Syahrin; quinto Nakagami, sesto uno spento Lowes, undicesimo Pasini, tredicesimo Morbidelli.

A 7 giri dalla conclusione il primo ed ultimo sorpasso di Zarco ai danni di Rins, nonché quello del giapponese Nakagami su Luthi. Syahrin in agguato. La bandiera a scacchi confermerà i valori visti in pista, con il caparbio malese capace di strappare la quarta piazza allo svizzero. Sesto Lowes.

Da segnalare il terzo ritiro stagionale per il Campione Moto3 2015, Danny Kent, sempre più in crisi dopo il passaggio di cilindrata, e la doppia bandiera bianca (cadute “autonome”) alzata dai due litiganti della vigilia, Luca Marini e Alex Marquez.

Commovente il podio, che ha visto i tre piloti abbracciati e con la t-shirt nera dedicata a colui che fino a due giorni prima era stato un degno collega, un “fratello di battaglie”…

L’ORDINE DI ARRIVO (PRIME DIECI POSIZIONI)

1
5
J. ZARCO
42:31.347
2
40
A. RINS
+4.180
3
30
T. NAKAGAMI
+9.313
4
55
H. SYAHRIN
+10.777
5
12
T. LUTHI
+10.961
6
22
S. LOWES
+13.000
7
94
J. FOLGER
+17.046
8
44
M. OLIVEIRA
+20.637
9
49
A. PONS
+20.646
10
23
M. SCHROTTER
+23.163

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giuseppe.urbano@oasport.it

FOTOCATTAGNI

Lascia un commento

Top