LIVE – Ginnastica, Europei 2016 IN DIRETTA – Russia Campionessa d’Europa. Dominio di Eremina, Italia quarta con rammarico, Gran Bretagna batte Romania

Italia-ginnastica-juniores-Europei.jpg

Iniziano gli Europei 2016 di ginnastica artistica! Alla Post Finance Arena di Berna, prima giornata interamente dedicata alle juniores.

Le under 16 sono impegnate nel turno di qualificazione che, oltre a garantire l’accesso alle Finali individuali (all-around e specialità, rispettivamente venerdì e domenica pomeriggio), assegna direttamente le medaglie nel concorso a squadre.

Nel corso della giornata sono già scese in pedana tre suddivisioni ma con ginnaste e squadre di seconda fascia. La vera gara inizierà alle 18.00 quando saranno impegnate tutte le big: Russia, Romania, Gran Bretagna, Italia, Germania, Francia, Belgio, Svizzera. È qui che si deciderà il podio e conosceremo tutte le atlete che ritorneranno in campo nei prossimi giorni.

Si adotterà il format di gara 5-4-3: su ogni attrezzo salgono 4 ginnaste, solo i migliori 3 punteggi verranno considerati ai fini della classifica generale.

OASport vi offrirà la DIRETTA SCRITTA del turno di qualificazione juniores degli Europei 2016 di ginnastica artistica femminile.

Volete conoscere tutti i punteggi in tempo reale? Rimanere costantemente aggiornati sulla classifica? Sapere minuto per minuto cosa sta succedendo a Berna? Seguire le prestazioni dell’Italia che insegue il podio? OASport vi aggiornerà istante per istante, per non perdervi davvero nulla.

CLICCA SU F5 o FAI REFRESH SUI TUOI DISPOSITIVI PER AGGIORNARE LA PAGINA

 

20.04 Grazie a tutti per averci seguito durante questa diretta. A breve cronaca, qualificate alle Finali e approfondimenti. Domani il turno di qualificazione per le seniores: DIRETTA LIVE dalle 10.00, Italia in pedana alle 17.30.

20.01 L’Italia conquista due Finali di Specialità, entrambe al volteggio grazie a Martina Maggio (14.449, terzo punteggio di ingresso) e Martina Basile (14.166, quinta). Maria Vittoria Cocciolo (14.016) è settima ma esclusa dall’atto conclusivo per la regola dei passaporti.

19.59 La Russia è Campionessa d’Europa juniores con un totale di 168.179. Non c’è stata gara per nessuno! Oltre quattro punti di vantaggio sulla Gran Bretagna (163.912) che in volata ha sconfitto la Romania (163.678) per la medaglia d’argento.

L’Italia, grazie a una superlativa rotazione finale al volteggio, conclude al quarto posto (162.030). C’è rammarico per le cinque cadute tra trave e parallele: il podio era assolutamente alla portata delle azzurrine.

19.51 Le azzurre scavalcano la Francia e attendono ora la seconda metà della quarta rotazione per sapere il loro piazzamento finale. La Russia ha l’oro al collo, ora salirà al volteggio. L’Italia deve guardare alle prove di Germania e Svizzera, il Belgio sarà sicuramente dietro.

19.50 L’Italia chiude la sua gara con un complessivo 162.030, pagando cinque cadute tra parallele e trave. È andata leggermente meglio al corpo libero, poi il sussulto finale al volteggio.

19.49 La Gran Bretagna vince la battaglia per la medaglia d’argento: battuta la Romania di tre decimi, finisce 163.912 a 163.678.

19.48 Martina Maggio vola in finale con la media di 14.449, al momento è il secondo punteggio! L’Italia porta all’atto conclusivo due atlete (l’altra è Martina Basile). Il colpo di coda alla fine di un pomeriggio difficile.

19.47 Eccezionale dty di Martina Maggio che le vale un superlativo 14.833. Ora il secondo salto per volare in finale con Martina Basile.

19.46 Martina Basile 14.100 sul secondo salto, media di 14.166 e terzo posto provvisorio: finale assicurata!

19.45 Brava anche Martina Basile, 14.233 con l’avvitamento e mezzo. Ora il secondo salto.

19.43 Cocciolo 19.933 sul secondo salto, media di 14.066 e quarto posto provvisorio in classifica. L’Italia è quantomeno sicura di avere un’atleta nella finale al volteggio.

19.42 Crisan 13.433, Linari fuori ufficialmente dalla Finale al corpo libero. L’Italia si aggrappa esclusivamente al volteggio, pomeriggio molto, molto, molto difficile.

19.41 Brava Maria con l’avvitamento e mezzo: 14.100.

19.40 Linari 13.608 al volteggio. Ora i due salti di Cocciolo.

19.39 Linari mette un piede fuori sul suo uno e mezzo. Ghiciuc 13.366 al corpo libero, sopravanza proprio Linari che ora deve sperare che nessun’altra atleta le finisca davanti, altrimenti addio finale.

19.37 Linari, Cocciolo, Basile, Maggio. Questo l’ordine di rotazione dell’Italia al volteggio. Tre azzurrine eseguiranno due salti e cercheranno di agguantare la Finale: potrebbero essere le uniche di una spedizione sfortunata, a meno che a Linari non vada tutto bene al libero. Le ragazze devono riscattarsi dopo tre quarti di gara non all’altezza.

19.35 Russia in totale controllo della gara e proiettata verso il successo finale: 127.014 per una super Eremina e compagne, in vantaggio di ben 4 punti sulla Gran Bretagna e sulla Romania, divise tra loro di due decimi.

La Francia è molto vicina (122.582), Svizzera quinta a quota 121.163, Germania sesta a 119.699. Italia mestamente settima (118.864) ma può recuperare qualcosa al volteggio.

19.33 Eremina inverte la tendenza della Russia al corpo libero: 14.100!

19.29 La Russia dovrà sicuramente lavorare di più al corpo libero, la loro rotazione peggiore: 13.533 di Simakova. Linari scivola così al settimo posto, dovrà sperare che le rumene e le svizzere non le finiscano davanti per accedere alla finale.

19.26 Primo momento di difficoltà per la Russia: Iliankova solo 13.133 al corpo libero.

19.23 Bel 13.600 di Schaefer alle parallele.

19.22 Il primo under 14 della Russia arriva al corpo libero: Perebinosova si ferma a 13.666 (5.5). Ora è il turno di Iliankova: l’oro è già al loro collo, devono solo condurre in porto la gara.

19.18 L’Italia rischia seriamente di rimanere senza Finali di Specialità: solo il volteggio ci può salvare (a meno che le altre non facciano male al corpo libero e così Linari riuscirà a rientrare). La gara a squadre è invece andata ormai malissimo, si può provare a porre rimedio alla tavola ma difficile andare oltre a una quinta piazza che vista come si sono messe le cose sarebbe oro colato.

19.15 Kinsella salva la Gran Bretagna dallo 0 di James: 13.966. Le britanniche balzano a quota 123.380. Martina Maggio si ferma invece a 13.166: l’Italia arranca, purtroppo. Azzurre ferma a 118.864, paghiamo 3.7 punti di distacco dalla Francia, 4.3 dalla Romania e 4.5 dalla Gran Bretagna. Non è purtroppo sta giornata.

19.14 Ottima Crisan da 14.133.

19.11 Clamoroso James! 0.000 al volteggio, la Gran Bretagna è in difficoltà, ha bisogno di un buon punteggio da Kinsella. Linari nel frattempo 13.333, prova a riscattarsi dalle imprecisioni dei primi due esercizi, lei è in corsa anche per l’all-around.

19.09 Cocciolo 13.300 (5.2). L’Italia prova a risalire la china ma è durissima. Botnaru 13.233 per mantenere la Romania a galla alla trave.

19.07 Ghiciuc 13.566 alla trave. La Romania stringe i denti per provare a salire sul podio.

19.05 Basile si ferma a 13.033 al corpo libero, un piede fuori in prima diagonale. L’Italia fatica a decollare.

19.03 Ora l’Italia proverà a riscattarsi al corpo libero. Serve una decisa inversione di tendenza: Basile, Cocciolo, Linari, Maggio l’ordine di salita all’attrezzo. Romania alla trave, Gran Bretagna al volteggio, Germania alle parallele, Russia al quadrato dopo le azzurre.

19.02 La Russia ha già preso il largo a metà gara dopo parallele e trave: 85.715! Le ragazze dei Rodionenko hanno oltre tre punti di vantaggio sulla Svizzera (82.264 tra volteggio e parallele) e Romania (82.247, dopo un super avvio al volteggio sono andate in difficoltà sugli staggi).

Italia desolatamente settima tra le otto squadre che sono impegnate in questa ultima suddivisione: 79.065 per le azzurrine, incappate in ben cinque cadute. Davanti a noi una grande Francia (81.649), la Gran Bretagna (81.615, ci si aspettava qualcosa di meglio) e la Germania (80.199).

19.01 Russia letteralmente di un altro Pianeta: Ilinakova 14.283 (5.8). Russia mai sotto i 14 punti nei primi 8 esercizi di gara! Si è conclusa la seconda rotazione di gara, a breve la classifica a squadre.

18.57 Altro over 14 della Russia, sempre oltre quel muro in questa prima parte di gara! Perebinosova da 14.066 (5.7) alla trave. Iliankova per chiudere.

18.54 Superlativo esercizio di Eremina! Queste sono le Campionesse del futuro. Precisione estrema (8.866 di esecuzione), complessivo 14.266. Passa il testimone alla Perebinosova, la Russia vuole chiudere la pratica a metà gara.

18.52 Zubova riceve 14.166 (5.8) e passa il testimone alla Eremina. Nel frattempo la Germania viaggia appena sotto il 14.0 al volteggio.

18.50 Attesa infinita per il punteggio della russa Zubova alle parallele. Ha finito il proprio esercizio oltre due minuti fa.

18.46 Cocciolo non va oltre 12.900. L’Italia chiude la rotazione alla trave con 39.699 (due cadute) e a metà gara è ferma a quota 79.065, pagando 3 punti di distacco dalla Romania e 2.6 da Francia e Gran Bretagna. Siamo a metà della seconda rotazione di gara. Ora la Russia salirà sulla trave per mettere le cose in chiaro, la Germania sarà al volteggio.

18.45 E cade anche Cocciolo. Seconda caduta alla trave dopo il piede a terra di Bardinelli. La quinta di giornata dell’Italia dopo le tre alle parallele. E siamo solo a metà gara…

18.42 Brava Linari a mantenere freddezza: 13.333 (5.5) alla trave. Ora Cocciolo per provare ad alzare ulteriormente il punteggio dell’Italia. La Romania chiude il difficile giro alle parallele con il 12.900 della Cimpian.

18.42 Ci si aspettava di più da Methuen al corpo libero: 12.766, Kinsella deve risollevare un po’ le sorti della Gran Bretagna.

18.41 Botnaru 11.600, punteggio pessimo per la Romania alle parallele. Cimpian proverà a scartarlo.

18.40 James 13.033 al corpo libero. Finalmente arriva anche il 13.466 per Martina Basile, che porta in gara un esercizio da 5.7 ma purtroppo l’arrivo non è dei migliori. Italia un po’ troppo imprecisa in questa prima metà di gara. Ora Linari che deve rialzarsi dopo le due cadute sugli staggi.

18.38 Crisan 12.966 alle parallele, la Romania inizia a pagare le difficoltà alle parallele. Lunghissima attesa per il punteggio di Basile: i giudici ci stanno pensando parecchio.

18.35 Nonostante il piede a terra Sara porta a casa 12.700 (5.2): senza la caduta sarebbe stato un onorevole punteggio. Nel frattempo arriva anche il 13.533 di Parker al corpo libero.

18.35 Cade anche Berardinelli, la rotazione alla trave inizia subito in salita. Tanta pressione sulle compagne che non possono commettere errori se non vogliono scivolare in classifica.

18.34 L’Italia si riscalda alla trave per una seconda rotazione di riscatto. Nell’ordine vedremo all’opera: Berardinelli, Basile, Linari, Cocciolo. Maggio paga un piccolo problema fisico accusato nei giorni scorsi e deve rinunciare a salire sui 10cm. Con noi ci sarà la scatenata Russia, Romania alle ostiche parallele, Gran Bretagna al corpo libero.

18.33 Le azzurre sono incappate in tre cadute: due di Linari e una di Maggio. Parallele purtroppo non eccellenti delle nostre ragazze che proveranno a rialzarsi alla trave.

18.31 La Romania è al comando con 43.415 grazie ai naturali punteggi più alti del volteggio dove hanno eseguito degli eccellenti doppi avvitamenti. La Russia insegue con 43.000 in virtù di una rotazione sopra le righe alle parallele, con un 14.600 e un 14.400! Più attardate la Svizzera (41.899, al volteggio) e la Gran Bretagna (41.416) che alla trave ha sfruttato al meglio la Methuen. Solco profondo poi per trovare la Francia (39.566 al corpo libero) e l’Italia (39.366 alle parallele asimmetriche).

18.30 Conclusa la prima rotazione di gara. A breve la classifica generale a squadre.

18.28 Russe fuori da ogni logica e ingiocabili! Anche la Perebisonova esibisce un esercizio da 6.2, candidandosi a un ruolo da protagonista in futuro. Qualche imprecisione ma schizza a 14.400! La Russia è costretta a scartare un 14.000 agli staggi, roba impressionante. Le ragazze dei Rodionenko chiudono la rotazione alle parallele con un inverosimibile 43.000.

18.26 Qualche errore di troppo per Schaefer che si ferma a 12.366. Ci avviamo alla chiusura della prima rotazione di gara, manca solo il punteggio della russa Perebisonova.

18.24 Fortissima Iliankova! Porta in gara un esercizio da senior che lotta per un podio internazionale di prima fascia. Addirittura 6.2 il D Score, paga qualcosina in esecuzione ma il suo 14.600 è superlativo. La Russia prova a mettere la freccia fin da subito: tre over 14 con grande facilità.

18.22 Hanno messo lo stampatino? Anche per Eremina 14.000 (5.8). Ottima rotazione della Russia alle parallele che incomincia da lontano la rincorsa al titolo. Si stanno esibendo Iliankova (sugli staggi) ed Helene Schaefer al corpo libero, sorellina di Pauline bronzo iridato alla trave.

18.20 Eremina attende il proprio punteggio sugli staggi mentre la Svizzera chiude la propria rotazione al volteggio con un interessante 40.766. Niente male.

18.20 Simakova stampa 14.000 con 5.8 di D Score: qui si inizia a fare sul serio.

18.19 Ora è il turno della Russia che è impegnata nella rotazione alle parallele, inizia Simakova.

18.18 Intanto ottimo 13.933 di Methuen alla trave dopo il 14.000 di Kinsella. La Gran Bretagna trova ottimi esercizi sui 10cm e schizza a quota 41.416, due punti indietro alla Romania che ha beneficiato degli alti punteggi al volteggio (43.415).

18.16 Palazzetto di Berna semivuoto. Qualcosa nella programmazione degli Europei è da rivedere. Il concorso juniores purtroppo non attrae molto interesse, piazzarlo in orario pomeridiano del mercoledì non è il massimo. Speriamo che domani la musica possa essere diversa con le seniores.

18.14 Cade anche Martina Maggio che si ferma a 12.800. Tre cadute per l’Italia in questa rotazione alle parallele (le precedenti due erano state firmate da Linari) che si chiude con un complessivo 39.366. Gli staggi non erano il nostro punto di forza ma abbiamo indubbiamente faticato e pagato dazio.

18.12 Sara Berardinelli svolge un esercizio pulito che le vale 13.266 (5.5). L’Italia chiuderà la rotazione alle parallele con Martina Maggio, colpita in questi giorni da un piccolo problema fisico che le impedirà di partecipare all’all-around (salterà la trave).

18.11 Che bel 14.000 di Kinsella alla trave, interessanti anche le difficoltà (5.6). Ora il turno di Methuen, la Gran Bretagna punta a scartare il punteggio di James.

18.11 Intanto la Romania chiude la rotazione al volteggio con un eccellente 43.415!

18.10 Linari 10.700 (5.2). Ora il turno di Berardinelli, chiamata a risollevare il morale dell’Italia.

18.09 La Gran Bretagna alla trave: Stanhope 13.483, James 12.666. Lunga attesa per il punteggio di Linari che purtroppo sarà basso.

18.08 Nel frattempo la Romania trova la via dei doppi avvitamenti, addirittura 14.933 per Golgota!

18.07 Linari cade per ben due volte, strada in salita per l’Italia. Fortunatamente un punteggio si potrà scartare.

18.06 Per Martina Basile un 13.300 (5.0) alle parallele. Passa il testimone a Francesca Linari.

18.05 Superlativo doppio avvitamento di Olivia Cimpian: 14.566. Grande avvio della Romania al volteggio.

18.03 Inizia bene Crisan con un buon 13.833 al volteggio.

18.00 Tutto pronto alla Post Finance Arena di Berna! Le ginnaste si stanno presentando alle varie giurie! In perfetto orario svizzero. Ora il via ai consueti minuti di riscaldamento all’attrezzo. L’Italia romperà il ghiaccio con Martina Basile alle parallele.

17.59 Le migliori otto ginnaste su ogni singolo attrezzo si qualificheranno alle Finali di Specialità in programma domenica pomeriggio. Ricordiamo che vige sempre la regola dei passaporti: solo 2 atlete per Nazione possono partecipare agli atti conclusivi.

17.58 Le migliori 24 ginnaste nell’all-around si qualificheranno alla Finale del concorso generale, in programma venerdì pomeriggio. Angelina Melnikova trionfò nel 2014, Enus Mariani primeggiò nel 2012 (unica italiana a riuscirsi nella storia): entrambe saranno in pedana domani pomeriggio tra le grandi (ore 17.30, diretta su OASport).

17.57 Le nostre azzurrine si stanno preparando già per le Olimpiadi 2020. Tokyo è il grande obiettivo di questa nidiata, con la speranza che il ricambio generazionale sia meno traumatico rispetto a quanto accaduto in altri ambiti sportivi nel nostro Paese.

17.56 Ricordiamo che la competizione è aperta esclusivamente alle juniores nate nel 2001 e 2002. E’ per questo motivo che l’Italia si presenta senza delle under 16 di assoluto livello (Giorgia Villa su tutte).

17.55 Qualche nome da osservare durante questo pomeriggio: le rumene Crisan e Cimpian, le britanniche Stanhope e Methuen, la tedesca Helene Schaefer, soprattutto le russe Iliankova ed Eremina.

17.53 Si è già svolta la cerimonia d’apertura, alle 18.00 il via alla competizione con la presentazione delle ginnaste ai vari attrezzi.

17.52 Quattro anni fa l’Italia conquistò una strepitosa medaglia d’argento con la squadra composta da Mariani, Meneghini, Mori (tutte e tre gareggeranno domani tra le seniores), Leolini e Ugrin. Risultato difficile da eguagliare.

17.50 Le azzurre inizieranno la loro avventura dalle ostiche parallele seguendo l’ordine Basile, Linari, Berardinelli, Maggio. Le nostre ragazze gireranno con la Russia. Al volteggio Romania e Svizzera, alla trave Gran Bretagna e Belgio, al corpo libero Francia e Germania.

17.50 Questo il quintetto dell’Italia: Martina Maggio, Martina Basile, Francesca Noemi Linari, Sara Berardinelli, Maria Vittoria Cocciolo.

17.48 La Russia parte con tutti i favori del pronostico, la Romania si gioca parte del suo futuro, la Gran Bretagna si presente con velleità. L’Italia può fare uno scherzetto e ha ambizioni da podio.

17.47 Si seguirà il format di gara 5-4-3. Ogni Nazione schiererà quattro ginnaste su ogni attrezzo ma solo i migliori 3 punteggi verranno presi in considerazione.

17.46 Dopo le prime tre suddivisioni, con in campo squadre di seconda e terza fascia, comanda l’Olanda con 156.729. Stasera si assegneranno anche le medaglie della prova a squadre!

17.45 Buon pomeriggio amici della ginnastica. Alle 18.00 scenderanno in pedana le migliori juniores per il turno di qualificazione degli Europei 2016 di ginnastica artistica femminile.

Lascia un commento

Top