LIVE – Ginnastica, Europei 2016 IN DIRETTA – Finale a Squadre: Russia Campionessa, Francia spaziale di bronzo, Italia quinta

Italia-ginnastica-Europei-Berna.jpg

Questo è il giorno della prova regina degli Europei 2016 di ginnastica artistica femminile. La Finale a Squadre, evento che misura la forza del movimento di un intero Paese, catalizzerà l’attenzione di tutti gli appassionati della Polvere di Magnesio, pronti per vivere un pomeriggio di passione con gli occhi rivolti verso la Post Finance Arena di Berna.

Nella capitale elvetica si preannuncia il tanto atteso duello tra la Russia di Mustafina, Spiridonova, Afanaseva, Melnikova e la Gran Bretagna di Fragapane e sorelle Downie. Una battaglia palpitante come già accaduto in qualifica per assegnare la medaglia d’oro: difficile che le nuove Campionesse d’Europa possano essere altre Nazioni.

La Romania di Catalina Ponor, reduce da quattro successi consecutivi, dovrà presumibilmente abdicare, incappata in una crisi tecnica che l’ha esclusa anche dalle Olimpiadi 2016. L’Italia sogna in una rimonta dalle azzurre dopo il disastroso turno di qualificazione: la medaglia è ancora possibile per Mariani, Meneghini, Mori, Rizzelli e Busato ma dovranno davvero tirare fuori gli artigli.

Tutto il pubblico sarà dalla parte della Svizzera di Giulia Steingruber, terza l’altro ieri, e a caccia di un podio continentale che avrebbe dello storico a queste latitudini. Francia, Germania e Ungheria completano il parterre.

 

OASport vi offrirà la DIRETTA SCRITTA del Finale a Squadre degli Europei 2016 di ginnastica artistica femminile.

Volete conoscere tutti i punteggi in tempo reale? Rimanere costantemente aggiornati sulla classifica? Sapere minuto per minuto cosa sta succedendo a Berna? Volete tifare l’Italia insieme a noi? OASport vi aggiornerà istante per istante, per non perdervi davvero nulla.

CLICCA F5 o FAI REFRESH SUI TUOI DISPOSITIVI PER AGGIORNARE LA PAGINA

 

CLICCA QUI PER TUTTI GLI ORDINI DI ROTAZIONE

 

18.55 Grazie a tutti per averci seguito in questo lungo pomeriggio di passione. A breve cronache, classifiche, pagelle e approfondimenti. Domani si concludono gli Europei con le Finali di Specialità.

18.52 La Russia si riprende il titolo dopo sei anni, la Romania abdica dopo due titoli consecutivi e per la prima volta nella storia non sale sul podio. La Gran Bretagna eguaglia l’argento del 2010, Francia storica e capace di ritornare a vecchi fasti.

18.51 L’Italia ha tirato fuori gli artigli, purtroppo paga due cadute. Francia perfetta, era davvero impossibile riprenderle oggi. Fisiologici i due decimi dalla Svizzera che in qualifica ci aveva rifilato quattro punti. La medaglia era tutt’altro che impossibile ma davvero bisognava rasentare la perfezione e sperare in qualche sbavatura delle transalpine.

18.48 Russia Campionessa d’Europa con 175.212, Gran Bretagna d’argento con 170.321, Francia storico bronzo.

18.47 Stupenda Elisa Meneghini! 14.500 (6.3). Eccezionale. Un grande applauso. L’Italia chiude al quinto posto con 165.571, a due decimi dalla Svizzera (165.571). Paghiamo tre punti dalla Francia (168.496) che oggi ha fatto la gara della vita.

18.46 Grande esercizio di Elisa Meneghini! Stupenda! Peccato davvero per la qualifica, oggi è entrato anche il salto teso. Non ha pagato la pressione. Domani avrebbe potuto lottare per le medaglie.

18.44 Solo 13.200 per Mori. L’Italia può ambire massimo al quinto posto (a meno che Meneghini non sfoderi un 14.700). Alle azzurre serve il 13.400 di Elisa per scavalcare almeno la Romania.

18.42 Intanto lo show acrobatico di Claudia Fragapane al corpo libero per l’argento della Gran Bretagna. Brogli 14.000 al volteggio, esagerata Steingruber 15.591 con il suo super salto.

18.40 Ora il turno di Lara Mori. Harrold 13.933 al corpo libero.

18.38 Mariani 13.733 (5.6). Italia in lotta per il quarto posto perché la svizzera Kaeslin si ferma a 13.700 al volteggio.

18.37 Buon esercizio di Enus, solo un piccolo passo in uscita. Bella la reazione dopo la caduta al corpo libero con delle prove di qualità tra parallele e trave. L’Italia non salirà sul podio ma almeno ha fatto vedere qualcosina.

18.36 Incomincia Enus Mariani.

18.35 L’Italia deve fare tre esercizi con la media di 14.767 alla trave. Fantascienza. Addio ufficialmente per il podio. Potremmo provare ad agguantare un quarto-quinto posto. Solo il volteggio della Svizzera può impensierire una Francia sopra le righe.

18.32 Cade anche Boczogo dalla trave (12.983). L’Italia non deve più preoccuparsi dell’Ungheria ma la medaglia di bronzo sembra essere troppo lontana. Intanto Mustafina esce di pedana al corpo libero, 13.466 per la Zarina.

18.31 Francia pazzesca. Loan His 14.633 (6.3). Le transalpine chiudono con 168.496 punti. L’Italia deve fare 44.3 punti alla trave per scavalcarle: missione quasi impossibile!

18.30 Ora Mustafina al corpo libero per consegnare ufficialmente l’oro alla Russia. Loan His alle parallele, l’Italia spera in qualche grave errore, altrimenti il podio sarà quasi impossibile.

18.29 Ponor 15.066 con il suo dty al volteggio. Gara immensa per lei, meno per la Romania che non salirà sul podio per la prima volta nella storia.

18.28 Lepin allucinante: 14.600 (6.0). Una mazzata per le ambizioni dell’Italia. La Francia sta letteralmente volando! Ora Loan His per chiudere la gara delle transalpine.

18.25 Cade Kovacs alla trave: 12.900 per l’ungherese. Buona notizia per l’Italia. Angelina Melnikova 14.133 al corpo libero, Russia già praticamente Campionessa d’Europa.

18.25 Lechenault 14.266 alle parallele! Anche Lepin esegue un buonissimo esercizio. Sono due stoccate della Francia che potrebbero farci male!

18.24 Ora cosa deve fare l’Italia per sperare di prendersi la medaglia di bronzo? Semplice, si fa per dire: deve fare tre esercizi precisi alla trave, non esagerare con le difficoltà e rimanere in piedi. Potrebbe bastare per recuperare gli otto decimi sulla Francia e i tre sull’Ungheria, probabilmente anche per tenere il vantaggio sulla Svizzera. Osare in questo frangente di gara non avrebbe molto senso ma vedremo quale strategia adotteranno le ragazze di Enrico Casella. Italia in corsa per il podio!

18.22 La classifica dopo tre rotazioni. Russia al comando con 133.613, Gran Bretagna seconda con 127.113, Francia terza con 124.997, Ungheria quarta con 124.346, Italia quinta con 124.138, Svizzera sesta con 122.430, Romania settima con 121.031, Germania ottava con 120.430.

18.21 Le due cadute alla trave non permettono a Downie di andare oltre 12.533. Gran Bretagna a 127.113, sei punti di ritardo dalla Russia! Britanniche con 2.2 punti di vantaggio sulla Francia, andranno al corpo libero: l’argento sembra a portata di mano.

18.19 L’Italia è in ritardo di due decimi da una sempre più sorprendente Ungheria e di otto decimi dalla Francia. Azzurre con 1.7 punti di vantaggio sulla Svizzera. L’Italia sarà impegnata alla trave con le magiare, Francia alle ostiche parallele, le elvetiche avranno invece il vantaggio del volteggio.

18.18 Benissimo Lara! 13.933 per la Mori con le sue parallele, riscatta la caduta della qualifica! Italia a quota 124.138 dopo tre rotazioni di gara. Intanto Steingruber da 15.033 al corpo libero, bomba per la Svizzera che ora punta volare in alto con il volteggio.

18.17 Doppia caduta di Downie alla trave! Ora la Gran Bretagna verrà risucchiata dalle altre squadre, l’argento non è più così scontato. Medaglia d’oro invece già al collo della Russia.

18.16 Fragapane 13.266, Steingruber sta strabiliando al quadrato. Questo è quello di cui è capace.

18.15 Finalmente Enus! Dopo 4 esercizi con 4 cadute esegue bene le sue parallele: 14.166 (5.8). Sotto pressione questa volta ha tenuto, l’Italia è ancora in corsa! Ora spazio a Lara Mori.

18.14 Kaeslin bene al corpo libero: 13.766. Ora lo show di Steingruber, la Svizzera sembra essersi rimessa in piedi…

18.13 Cade anche Fragapane dalla trave. Russia ormai Campionessa d’Europa, salvo suicidi sportivi al corpo libero. La Gran Bretagna può ambire “solo” all’argento.

18.12 Rizzelli 12.566 (6.1). Ora Mariani. I sogni dell’Italia passano da questo esercizio! Jupp 14.100 alla trave, ora Fragapane ma ormai la Gran Bretagna lotta solo per l’argento. Russia involatasi verso il titolo.

18.11 Attesa per il punteggio di Rizzelli, mentre si prepara Enus Mariani! Deve riscattarsi dopo i due errori in serie al corpo libero. Incrociamo le dita, l’Italia può essere ancora in corsa per il podio ma non deve più sbagliare.

18.10 La stessa Martina non sa darsi spiegazioni per l’errore, forse un problema di paracallo. Questa proprio non ci voleva con l’atleta di punta sull’attrezzo. Fortunatamente sbaglia anche la svizzera Barloggio: 12.766 al corpo libero.

18.09 Noooooooooooo! Martina Rizzelli è caduta dallo staggio basso! Errore stranissimo e inverosimile, Riprende l’attrezzo, stava eseguendo un buon esercizio.

18.08 Nel frattempo l’Italia dovrà buttare un occhio anche al corpo libero dove si esibirà la Svizzera.

18.07 Ora tutti con l’Italia! Alle parallele dita incrociate, cuore in gola, testa sgombra da cattivi pensieri. Si parte con Martina Rizzelli che domani disputerà anche la Finale di Specialità. Bisogna rimanere sull’attrezzo, il podio di squadra è possibile.

18.06 Numeroooooo! 14.800 con la trave incantevole di Mustafina, Russia scatenata a 133.163. La Gran Bretagna deve rispondere ma è quasi impossibile.

18.04 Continua la gara superlativa di Catalina Ponor! 14.566 (6.0) al corpo libero. Lei continua per la sua strada, la squadra dipende totalmente da lei: 121.031, ma sono addirittura 4 i punti di ritardo dalla Francia!

18.04 Colpaccio di Kovacs sugli staggi: 14.500 (5.9). Quasi inattesa. L’Ungheria dopo tre rotazioni di gara è a 124.346, solo sei decimi in meno della Francia. Aliya intanto sta dando spettacolo con la sua precisione alla trave.

18.01 Ocolisan 13.266 al corpo libero e Romania ufficialmente fuori da qualsiasi gioco che conta, salvo cataclismi. Tutkhalyan 13.633 nonostante la caduta, ora il turno della star Mustafina sui 10cm: ci stupirà come in qualifica?

18.00 Stanno facendo bene Francia e Ungheria: 14.733 di Boyer al volteggio, 14.033 di Makra alle parallele. Ora tutti fermi per il corpo libero di Catalina Ponor.

17.59 Caduta di Tuthkalyan dall’avvitamento alla trave dopo il super 14.800 di Melnikova. Primo errore della Russia sono 7 esercizi perfetti.

17.57 L’Italia sarà ora impegnata alle parallele. In qualifica sono arrivate due cadute, oggi se la musica sarà diversa si potrà continuare a sognare il podio. Inizierà Rizzelli, poi Mariani dovrà riscattare la caduta al libero prima della chiusura di Mori. Russia e Gran Bretagna alla trave, Svizzera al corpo libero dove Giulia Steingruber vorrà incantare dopo il piede a terra alla trave.

17.55 L’Italia è terza a metà gara! 83.743 per le azzurre, un punto di vantaggio sull’Ungheria e 1.3 sulla Francia. Svizzera indietro di 2.6 punti. Siamo in corsa!

17.53 La classifica a metà gara: Russia 90.380, Gran Bretagna 87.214, Italia 83.473, Ungheria 82.480, Francia 82.198, Svizzera 80.865, Romania 79.566, Germania 79.165.

17.52 L’esercizio di Downie alle parallele vale addirittura 15.066, la Gran Bretagna sale al secondo posto con 87.214 ma paga ben tre punti di distacco da una Russia che inizia a vedere il titolo.

17.50 Harrold 13.166, ora si aspetta il numero della Downie ma la Gran Bretagna rischia di essere troppo lontana dalla Russia.

17.49 Giulia si salva da una caduta praticamente già fatta. Squilibrio importante, la giuria la penalizzerà in maniera importante.

17.48 Cade la Steingruber! Come in qualifica! La capitana sbaglia mentre le sue compagne sono state perfette. Un regalo per l’Italia, la Post Finance Arena prova a risollevare la sua beniamina.

17.47 Sì Sofia! Busato in linea con il punteggio del turno di qualificazione: 14.783 per il dty dell’azzurra.  A metà gara l’Italia sale a 83.473, sopravanza la Francia di 1.2 punti e rifila quattro punti alla Romania. Il 14.333 di Ilaria Kaeslin alla trave però non ci voleva: ora va a chiudere Giulia Steingruber.

17.46 Cade la Harrold! La Gran Bretagna rischia di dire addio ai suoi sogni d’oro.

17.45 Jupp 14.383 alle parallele, la Gran Bretagna vede scappare via la Russia. Ora tocca a Harrold.

17.44 Rizzelli 14.491, un paio di decimo meglio della qualifica con il suo dty. Si poteva sperare ancora in qualcosina di più ma possiamo ritenerci soddisfatti. Ora testimone a Busato: serve la tua bomba Sofia! Mentre Kaeslin rimane su con precisione…

17.42 Barloggio 13.533 alla trave, ora Kaeslin: esercizio importante per la Svizzera, l’Italia deve buttarci l’occhio.

17.42 Ottimo 14.266 di Meneghini! Prendiamo e portiamo a casa.

17.40 Ora il turno dell’Italia al volteggio! Avvitamento e mezzo di Meneghini, doppi avvitamenti di Rizzelli e Busato: servono due punteggioni sui dty per far sognare l’Italia

17.38 Wooow Ponor! 14.600 determinante per la sua Romania che a metà gara totalizza 79.566, tre punti in meno di Francia e Ungheria. Difficile che si possa andare lontani.

17.36 L’eleganza della Regina di Constanza non è mai in discussione. Esercizio meraviglioso per la capitana della Romania che si prende uno scroscio di applausi su una verticale a gambe divaricate. Immensa. Trascinatrice indiscussa, ma non può gareggiare da sola in una gara a squadre.

17.35 Cade anche la rumena Holbura! 12.900 per la Romania, ci deve mettere una pezza Catalina Ponor.

17.35 Punteggione anche per Mustafina! 15.333 (6.5), stesso punteggio di Spiridonova. Volo della Russia che si issa a 90.380: siamo di un altro Pianeta. Come risponderà la Gran Bretagna?

17.34 Ottimo dty dell’ungherese Zsofia Kovacs: 14.966, a metà gara l’Ungheria è a quota 82.480

17.33 Sempre lei, non perde un colpo. Piccoli errorini qua e là ma Aliya Mustafina piazza la stoccata che dovrebbe far volare la Russia.

17.32 Il ruggito della Campionessa del Mondo! Ecco di cosa è capace Daria Spiridonova: 15.366 con l’esercizio da 6.7, che botta in faccia alla Gran Bretagna. Ora è il turno di Sua Maestà: Aliya Mustafina alle parallele. Butuc 13.000 alla trave, altro errore della Romania, buono per l’Italia.

17.30 Melnikova superlativo 14.966 (6.4) sugli staggi. La fresca senior non delude le aspettative della vigilia e sta disputando una gara sontuosa. Spiridonova si comporta da vera Campionessa del Mondo e d’Europa nonostante l’esclusione dalla Finale di specialità. Boyer 13.900 al corpo libero, buono per la Francia.

17.29 La Russia va alle parallele con Melnikova, Mustafina, Spiridonova, L’Italia sarà impegnata nella seconda parte della seconda suddivisione: per le azzurre ci sarà il volteggio!

17.28 Nonostante la caduta di Mariani l’Italia è ancora in corsa per il podio! Le altre Nazionali hanno sbagliato altrettanto e il discorso rimane aperto, ma ora bisognerà provare a fare qualcosina in più per crederci seriamente. Scappano Gran Bretagna e Russia, sarà battaglia per tutto il pomeriggio!

17.27 La classifica dopo la prima rotazione: Russia 44.715, Gran Bretagna 44.599, Francia 40.866, Svizzera 40.099, Italia 39.933, Ungheria 39.732, Romania 39.066, Germania 38.599.

17.25 Lara Mori 13.733 (5.6) al corpo libero. La toscana issa l’Italia a quota 39.933, quinto posto parziale: siamo a un decimo dalla Svizzera e a nove dalla Francia: si può fare, abbiamo 1.3 punti di margine sulla Romania.

17.24 Si è conclusa la prima rotazione della Finale a Squadre, aspettiamo il punteggio di Lara.

17.22 Lara Mori non sbaglia nulla, si salva dall’uscita sul doppio raccolto e sul doppio carpio, ben eseguite le sue diagonali. Bravissima la toscana, l’esercizio più pulito dell’Italia! Speriamo che possa bastare per rimanere in corsa. Intanto Steingruber 14.133 alle parallele.

17.20 Kaeslin 12.533, la Svizzera tiene aperta la porta per le avversarie. Nella media l’esercizio di Elisa Meneghini che ottiene 13.700 (5.6) al corpo libero uscendo una volta di pedana. Proviamo a rialzarci dalla caduta di Mariani, ora chiude Lara Mori.

17.19 Esagerata Ellie Downie! Premiatissimo il suo eccellente doppio avvitamento, vola a 15.100 e la Gran Bretagna rimane in scia alla Russia: 44.599 contro il 44.715 di Mustafina e compagne. Le due contendenti per il titolo sono divise solo da un decimo.

17.18 Fragapane 14.733 al volteggio, Siegenthaler 13.433 alle parallele. La Svizzera stringe i denti, le compagne di Steingruber non vogliono lasciarsi sfuggire l’occasione.

17.17 Mariani 12.500 (5.3): colpo durissimo per qualsiasi ambizione dell’Italia. Meneghini prova a ritirarci su.

17.16 Harrold 14.766 con il doppio avvitamento alla trave. Si prepara Fragapane.

17.16 Mariani cade anche questa volta dallo Tsukahara! Stesso errore della qualifica, che blocco psicologico! Così non può andare. L’Italia inizia nuovamente in salita, ma ora si fa tutto terribilmente duro, come se già non lo fosse.

17.15 Parte Enus!

17.14 Ora ci sarà da divertirsi. La Gran Bretagna vorrà subito rispondere alla Russia! Inizierà Ruby Harrold prima di Fragapane e Downie. Noi siamo pronti per sostenere l’Italia! Enus Mariani romperà il ghiaccio, deve riscattarsi dopo le 3 cadute di giovedì.

17.13 Eccellente 14.333 di Marine Boyer (6.1), la Francia chiude alla trave con un buon 40.866 con cui rifila 1.8 punti alla Romania.

17.11 Butuc ottiene 13.233 alle parallele, la sua Romania conclude la prima rotazione con 39.066. Siamo ora in attesa dei punteggi di Boyer alla trave e Boczogo al corpo libero prima che possa iniziare la seconda parte della seconda rotazione: sarà il turno dell’Italia impegnata al quadrato!

17.10 Brevet 13.733 con una buona trave. Butuc non ha eseguito un esercizio difficile alle parallele, ha commesso delle imprecisioni ma almeno è rimasta in piedi: era fondamentale per la Romania.

17.07 Super Afanaseva con il suo doppio avvitamento! Ksenia stampa 14.916 per chiudere una rotazione da urlo per la Russia: 44.715 al volteggio. Romania in difficoltà alle parallele come previsto: 12.733 per Ocolisan che è caduta.

17.06 Holbura 13.100 sugli staggi con piccola imprecisione sul Tarzan, 13.400 di Kovacs al corpo libero. Problemi però sulla musica di Diveky che all’ultimo ha sostituito Noemi Makra, originariamente inserita in starting list.

17.06 Dty anche per la Campionessa Olimpica Giovanile, saltello in alto sul posto in atterraggio ma buona esecuzione.

17.04 Eccellente 14.833 per Melnikova che passa il testimone a Tutkhalyan. Ottimo inizio della Russia.

17.03 Buon doppio avvitamento di Angelina Melnikova, leggermente imprecisa in fase di volo e con un passettino indietro in atterraggio.

17.01 Si sta per concludere il riscaldamento ai vari attrezzi.

17.00 Le ginnaste si stanno presentando alla giuria!

16.58 Ci siamo. Due minuti all’entrata delle ginnaste!

16.56 L’Italia sarà impegnata nella seconda metà di rotazione al corpo libero con, nell’ordine, Mariani, Meneghini, Mori. Gran Bretagna di Harrold, Fragapane, Ellie Downie impegnata al volteggio. Svizzera alle parallele con Siegenthaler, Kaeslin, Steingruber. Germania alla trave.

16.55 La prima metà della prima rotazione ci regalerà la Russia al volteggio con Melnikova, Tutkhalyan, Afanaseva. La Romania alle parallele: dopo il dramma dei Mondiali 2015 e del Test Event riusciranno a digerire gli staggi? Ungheria al corpo libero, Francia alla trave.

16.53 Sette minuti, tutte pronte per scatenare l’inferno alla Post Finance Arena di Berna. Divertimento assicurato. Sarà una gara rapida e veloce, entro le 18.50 dovrebbe abbassarsi il sipario.

16.50 L’Italia ha vinto tre medaglie a squadre nella sua storia: il leggendario oro di Volos 2006, il bronzo di Patrasso 2002 e di Bruxelles 2012.

16.48 L’Italia può tornare sul podio dopo il bronzo di Bruxelles 2012 e il deludente quinto posto di Sòfia 2014? Dopo il turno di qualificazione sembra difficilissimo ma se si eviteranno le tante cadute (addirittura 5 l’altro ieri) nulla è precluso alle nostre ragazze. Incrociamo le dita e tifiamo azzurre insieme: abbiamo tanto bisogno di una prova di carattere e di una iniezione di fiducia in vista delle Olimpiadi 2016.

16.46 Alle 17.00 le ginnaste entreranno in campo gara e si presenteranno alle giurie. Poi il via alla Finale a Squadre degli Europei 2016 di ginnastica artistica femminile.

16.45 La formula di gara: 5-3-3. Ogni squadra schiererà 3 ginnaste sui vari attrezzi, tutti i punteggi verranno considerati ai fini della classifica generale.

16.44 Ricordiamo l’ordine di rotazione: Russia e Gran Bretagna al volteggio, Svizzera e Romania alle parallele asimmetriche, Francia e Germania alla trave, Italia e Ungheria al corpo libero.

16.42 La Romania, trionfatrice a Bruxelles 2012 e Sòfia 2014, sta vivendo le ultime ore da Campionessa d’Europa (salvo miracoli sportivi). Dopo un dominio indiscusso, dopo 12 podi consecutivi alle Olimpiadi, la vecchia scuola è crollata e non parteciperà nemmeno a Rio 2016. Oggi però potrebbe essere possibile una medaglia, serve l’impresa della solita Catalina Ponor.

16.40 La Svizzera gareggia in casa e dopo la strepitosa prova dell’altro ieri vorrebbe replicarsi. Terzo posto spaziale per Giulia Steingruber e per le compagne che non hanno sbagliato davvero nulla! Riusciranno a sopportare la pressione di gareggiare in casa e di essere in lotta per una medaglia?

16.37 Questo il quintetto dell’Italia che incomincerà la propria avventura al corpo libero: Enus Mariani, Elisa Meneghini, Lara Mori, Martina Rizzelli, Sofia Busato. Una Nazionale nuova e giovane, senza le veterane Ferlito, Ferrari, Fasana per la prima volta. Abbiamo una classe 1997, tre classi 1998, una classe 2000.

16.35 L’Italia ha concluso un pessimo turno di qualificazione al settimo posto. Una prestazione deludente che ci ha permesso di partecipare a questa Finale per soli due decimi. Tanta fortuna da parte delle azzurre che oggi dovranno resettare, essere più concrete, non farsi prendere dal panico e dall’emozione. Serve un gruppo solido, capace di prendersi le proprie responsabilità e che riesca a sfoderare una prestazione di livello. Vogliamo il riscatto, quello è basilare. Poi staremo a vedere il risultato.

16.33 La Gran Bretagna propone Fragapane, le sorelle Downie, Jupp e Harrold. I botti arriveranno dal corpo libero e dal volteggio di Claudia, dagli staggi di Rebecca. Grande compattezza di squadra.

16.32 La Russia schiera Mustafina, Spiridonova, Afanaseva, Melnikova, Tutkhalyan. Picchi attesi sugli staggi soprattutto con Aliya e Daria, dalla trave della Zarina.

16.29 L’altro ieri si è visto chiaramente come Gran Bretagna e Russia siano nettamente superiori alle avversarie. Le due formazioni hanno chiuso separate da un decimo e oggi si preannuncia un duello tesissimo per il titolo di Campionesse d’Europa: la Russia non vince addirittura da Birmingham 2010, la Gran Bretagna non ha mai primeggiato, fermandosi massimo all’argento (proprio sei anni fa).

16.27 Ricordiamo le 8 squadre ai nastri di partenza, in ordine di classifica dopo il turno di qualificazione disputato giovedì: Gran Bretagna, Russia, Svizzera, Romania, Germania, Francia, Italia, Ungheria.

16.25 Buongiorno cari amici della ginnastica. Il grande giorno della Finale a Squadre degli Europei 2016 è arrivato. Alle ore 17.00 le migliori 8 Nazioni del Vecchio Continente si sfideranno a caccia dell’ambitissima medaglia d’oro.

 

Europei 2016 – Il giorno della Finale a Squadre a Berna: programma, orari e tv di sabato 4 giugno

Europei 2016 – Sveglia Italia! Aggredisci la pedana, serve la reazione d’orgoglio in Finale

Europei 2016 – La formazione dell’Italia per la Finale a Squadre: non cambiano i terzetti per il riscatto azzurro

Europei 2016 – L’Italia può rimontare e sognare la medaglia? Tutte le ragioni per credere nel ribaltone azzurro

Europei 2016 – Italia, la rimonta ti è già riuscita nella storia! Tutti i precedenti da medaglia: da Bruxelles 2016 a Volos 2006

Europei 2016 – Oggi la battaglia a squadre. Russia e Gran Bretagna, che duello. Romania abdica, l’Italia attacca?

Lascia un commento

Top