LIVE – Calcio, Europei 2016: Romania-Svizzera 1-1 in DIRETTA. Prima Stancu, poi Mehmedi

CkrE9dtWgAEkHSq1.jpg

Si apre la seconda giornata per il Girone A degli Europei di Calcio Francia 2016. In campo, in attesa dei padroni di casa che affronteranno l’Albania in serata, alle 18 allo stadio Parco dei Principi di Parigi Romania e Svizzera. I rumeni hanno disputato una gran partita all’esordio con la Francia, meritando il pareggio, ma uscendo sconfitti solo grazie alla perla di Payet. Gli elvetici hanno sofferto con l’Albania, ma l’hanno spuntata per 1-0: una vittoria oggi vorrebbe dire passaggio del turno. Seguite la nostra diretta live sin dal primo minuto del match.

Romania per il riscatto, Svizzera per il bis

CLICCA F5 PER AGGIORNARE LA PAGINA

Grazie per aver seguito la nostra diretta. Appuntamento alle 21 per Francia-Albania.

93′: giallo per un brutto fallo di Embolo. Si chiude qui l’incontro. Romania-Svizzera 1-1.

90′: siamo entrati nel recupero, 3′ addizionali.

90′: ultimo cambio per la Svizzera, fuori Shaqiri dentro Tarashaj.

88′: un pareggio può servire ad entrambe. La Svizzera sarebbe praticamente certa del passaggio del turno, per la Romania servirà una vittoria nell’ultimo match con l’Albania.

85′: squadre molto stanche, non succede praticamente nulla.

81′: cambio per entrambe le squadre. Dentro Andone per Stancu nella Romania, dentro Lang per Dzemaili nella Svizzera.

77′: Dzemaili da una parte, Keseru dall’altra. Le squadre non vogliono il pareggio.

76′: colpisce la barriera Shaqiri.

75′: la Svizzera ne ha di più! Altro contropiede con Dzemaili e Embolo, quest’ultimo steso al limite dell’area da Grigore. Punizione importante.

74′: bella azione sulla sinistra per la Svizzera, palla dall’altra parte per Shaqiri che ci prova in mezza rovesciata, colpendo male la palla.

72′: molta confusione in campo. Ritmi alti, non si riesce a costruire azioni preparate.

69′: ci prova anche la Romania. Botta di Torje da 30 metri su punizione, Sommer non si fa sorprendere.

67′: bella palla in mezzo di Lichtsteiner, Embolo di testa non trova la porta.

65′: prolungato possesso palla per la Svizzera.

63′: primo cambio per la Svizzera. Entra Embolo, esce uno stanco Seferovic.

60′: secondo cambio per la Romania. Fuori Rat, dentro Filip.

59′: va lo stesso Shaqiri con il sinistro, palla alta non di molto.

58′: splendida partenza di Shaqiri in velocità, salta due uomini e viene fermato al limite dell’area. Punizione da distanza invitante.

56′: ecco il pareggio! Calcio d’angolo, la palla rimane in area e Mehmedi la butta dentro di sinistro. Romania-Svizzera 1-1!

55′: attacca la Svizzera ma per ora non riesce a creare pericoli.

52′: bella palla messa in mezzo da Torje, Djourou compie un miracolo togliendo la palla dalla porta.

50′: Xhaka ammonito per una trattenuta a centrocampo.

48′: subito la risposta della Svizzera. Tiro per Shaqiri che però viene deviato in angolo.

46′: un cambio all’intervallo per i rumeni. Entra Hoban ed esce Pintilli. Il nuovo entrato sfiora subito il gol, doppia conclusione in area, prima respinta, poi a lato.

46′: iniziato il secondo tempo. La Svizzera vuole rimontare.

45′: non c’è più tempo. Si chiude con il risultato di 1-0 per la Romania un primo tempo molto combattuto.

43′: ancora buona iniziativa per Lichtsteiner che colpisce di testa, troppo lentamente per sorprendere Tatarusanu.

41′: gli svizzeri sono spesso nell’area della Romania, ma sta mancando l’ultimo passaggio.

39′: Lichtsteiner mette una palla perfetta in mezzo per Dzemaili che però di testa la mette a lato. La Svizzera è viva.

36′: altra ammonizione per i rumeni, giallo per trattenuta a Keseru.

35′: la Romania con un’azione confusa prova ad aggredire la difesa Svizzera, senza riuscire a far male.

33′: va invece Rodriguez e Tatarusanu non si fa sorprendere.

32′: punizione da buona posizione conquistato da Dzemaili. 25 metri dalla porta, Shaqiri può provarci.

27′: clamoroso! La Romania sfiora il 2-0. Sapunaru, sugli sviluppi di una punizione, colpisce il palo esterno da posizione favorevole.

24′: altra buona partenza sulla sinistra per Chipchu che sfiora la rete con il destro.

22′: ammonito subito anche Chipchu per una brutta entrata su Lichtsteiner.  

21′: ammonito Prepelita per un brutto intervento a centrocampo.

20′: prova subito a scuotersi la Svizzera. Schar dalla distanza prova a sorprendere Tatarusanu che manda in angolo.

18′: freddissimo Stancu. E’ il capocannoniere dell’Europeo con il secondo tiro dal dischetto segnato. 1-0 Romania!

17′: clamoroso. Alla prima opportunità offensiva la Romania si guadagna il calcio di rigore. Trattenuta da parte di Lichtsteiner.

16′: altra opportunità sprecata da Seferovic che, servito al meglio da Shaqiri, la tira su Tatarusanu.

15′: da notare un Dzemaili in condizione magnifica.

14′: praticamente nullo per ora l’attacco rumeno.

12′: si muovono benissimo i centrocampisti svizzeri, sta soffrendo molto la difesa rumena.

11′: spinge ancora la Svizzera. Calcio d’angolo.

9′: fallo in attacco. Niente da fare.

8′: non riesce ad uscire la Romania. Mehmedi se ne va sulla sinistra, punizione pericolosa per gli elvetici.

6′: grande occasione per la Svizzera! Dzemaili recupera palla sulla trequarti, palla perfetta per Seferovic che si muove benissimo ma manda il tiro a giro a lato.

3′: ora ovviamente sono gli elvetici a fare gioco. Prova il tiro da fuori Shaqiri, smorzato dalla difesa.

2′: primo contropiede per la Romania, nulla di fatto. Saranno le ripartenze l’arma in più dei rumeni.

1′: palla al centro. Inizia la partita. Subito la Svizzera in avanti.

17.55: inni nazionali. Pochi minuti e si comincia.

Ore 17.50:

ROMANIA (4-2-3-1): Tatarusanu; Sapunaru, Chiriches, Grigore, Rat; Prepelita, Pintilii; Torje, Stancu, Chipciu; Keserü. Ct. Iordanescu.

SVIZZERA (4-2-3-1): Sommer; Lichtsteiner, Schar, Djourou, Rodriguez; Behrami, Xhaka; Shaqiri, Dzemaili, Mehmedi; Seferovic. Ct. Petkovic

Ore 17.48: sono arrivate anche le formazioni ufficiali.

Ore 17.47: tutto pronto al Parco dei Principi. Tra poco entreranno in campo le squadre per gli inni nazionali.

Foto: Twitter UEFA Euro 2016

Lascia un commento

Top