Judo, Campionati Italiani 2016: Antonio Ciano chiude in bellezza, campione assoluto dei 90 kg

Judo-Antonio-Ciano-Fijlkam2.jpg

Il Palacotonella di Salsomaggiore ha ospitato nella giornata di ieri le competizioni maschili dei Campionati Italiani assoluti di judo 2016, in attesa che quest’oggi vengano assegnati i titoli femminili.

Il risultato più eclatante è arrivato da Antonio Ciano, che ha conquistato il suo quinto titolo italiano assoluto, il secondo nella categoria 90 kg dopo quello del 2010, mentre si era imposto in tre occasioni tra gli 81 kg (2006, 2007 e 2009). Nel complesso, per lui si tratta dell’ottavo podio in questa competizione, considerando anche le tre medaglie di bronzo. Il trentacinquenne di Ercolano ha sconfitto in finale Nicholas Mungai, di dodici anni più giovane, che ha ottenuto ancora l’argento dopo aver perso lo scorso anno da Giovanni Carollo.

Rispetto alla rassegna di Torino 2015, l’unico a confermarsi campione italiano è stato Vincenzo D’Arco, seppur in due categorie diverse: il ventiseienne, due volte vincitore dei 100 kg, si è infatti imposto tra i pesi massimi (+100 kg), sconfiggendo Fabio Dell’Anna. D’Arco ha così lasciato il titolo dei 100 kg a Giuliano Loporchio, che aveva battuto nell’atto conclusivo nella precedente edizione.

Per quanto riguarda le categorie più basse, Carmine Di Loreto ha vinto per la prima volta il titolo dei 60 kg, battendo il talentuoso Manuel Lombardo, diciassettenne che ha così conquistato la sua prima medaglia agli assoluti. Dopo quattro bronzi, è arrivato anche il primo titolo di Matteo Piras, che si è imposto tra i 66 kg, mentre Ermes Tosolini ha battuto Augusto Meloni per tornare a conquistare l’alloro dei 73 kg due anni dopo il primo. Battuto un anno fa da Antonio Esposito in finale, Massimiliano Carollo ha infine vinto la medaglia d’oro degli 81 kg ai danni di Diego Frustaci.

L’Akiyama Settimo, guidata da Tosolini, ha conquistato il titolo a squadre davanti alle Fiamme Gialle di Ciano, Loporchio e D’Arco, mentre le Fiamme Oro hanno completato il podio delle società grazie al titolo di Di Loreto.

PODI MASCHILI

60: 1) Carmine Di Loreto (Fiamme Oro); 2) Manuel Lombardo (Akiyama Settimo); 3) Angelo Lanzafame (Titania Catania) e Angelo Pantano (Airon Furci Siculo)

66: 1) Matteo Piras (Carabinieri); 2) Biagio Stefanelli (Nippon Napoli); 3) Davide Faraldo (Nippon Napoli) e Matteo Medves (Fiamme Oro)

73: 1) Ermes Tosolini (Akiyama Settimo); 2) Augusto Meloni (Fiamme Oro); 3) Jacopo Cavalca (Kyu Shin Do Kai Parma) e Andrea Gismondo (Fortitudo 1903)

81: 1) Massimiliano Carollo (Fiamme Azzurre); 2) Diego Frustaci (Banzai Cortina Roma); 3) Gesualdo Scollo (CS Forestale) e Prisco Casertano (CS Esercito)

90: 1) Antonio Ciano (Fiamme Gialle); 2) Nicholas Mungai (Akiyama Settimo); 3) Giovanni Carollo (Carabinieri) e Andrea Fusco (Nippon Napoli)

100: 1) Giuliano Loporchio (Fiamme Gialle); 2) Davide Pozzi (Polisportiva Besanese); 3) Luca Ardizio (GS Forestale) e Mattia Riva (Accademia Torino)

+100: 1) Vincenzo D’Arco (Fiamme Gialle); 2) Fabio Dell’Anna (Fiamme Oro); 3) Nicola Becchetti (Kodokan Fratta) e Tiziano Di Federico (Judo Tor Lupara)

Società: 1) Akiyama Settimo, 36; 2) Fiamme Gialle, 34; 3) Fiamme Oro, 32

Clicca qui per la pagina Facebook JUDO LOTTA TAEKWONDO

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Fijlkam – Emanuele Di Feliciantonio

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top