Giro del Delfinato 2016: Herrada sorprende tutti

BWAKDsZCMAEM2hF1.jpg

CLICCA QUI PER LA GRANDE VITTORIA DI FABIO ARU

Terza tappa, seconda in linea dopo la volata di ieri vinta da Nacer Bouhanni, per il Giro del Delfinato 2016. Tantissima incertezza lungo i 168 chilometri tra Crêches-sur-Saône e Chalmazel – Jeansagnière, con le prime vere salite che però non hanno fatto la differenza. A trionfare, grazie ad uno splendido sprint, è Jesus Herrada della Movistar. Sempre in Maglia Gialla Alberto Contador.

Cinque corridori a formare la fuga di giornata: Alexis Gougeard (Ag2r La Mondiale), Daniel Teklehaymanot (Dimension Data), Lilian Calmejane (Direct Energie), Jack Bauer (Cannondale) e Bartosz Huzarski (Bora-Argon18). In gruppo a tirare la Tinkoff del leader della generale Alberto Contador, che ha gestito il distacco, lasciandolo sempre nell’ordine dei 5′. Entrando nel momento decisivo della corsa però è passata in testa la Etixx Quick Step che ha dato il cambio di ritmo in testa al plotone. Il primo a muoversi in gruppo però è stato un corridore del Team Sky: l’ex campione del Mondo Michal Kwiatkowski, scattato a 18 chilometri dall’arrivo. Davanti invece è rimasto il solo Gougeard, francese vincitore di una tappa l’anno scorso alla Vuelta, che sulle pendenze della Côte de Saint-Georges-en-Couzan è riuscito a staccare tutti i compagni di fuga. Negli ultimi 500 metri del GPM si sono mossi anche Jeandesboz, Pauwels e Gallopin che sono andati a riprendere e staccare Kwiatkowski.

A 10 chilometri dall’arrivo è stato ripreso Gougeard dai contrattaccanti, che però non sono riusciti a mantenere il vantaggio su un gruppo lanciato a tutta dalla BMC. Primo a scattare sull’ascesa finale è stato Jerome Coppel della IAM Cycling, ma appena ripreso l’ex campione francese è partito al contrattacco Mikel Landa, basco del Team Sky, che comunque non è riuscito a guadagnare spazio. I tre uomini al comando sul punto di giocarsi la tappa, con pochi secondi di vantaggio sul plotone, hanno gettato via la possibilità studiandosi all’ultimo chilometro e facendo rientrare tutti i favoriti. A 500 metri dall’arrivo è partito lo show della Movistar con Dani Moreno che è andato a riprendere i fuggitivi e Jesus Herrada capace di dare la stoccata vincente, guadagnando addirittura 2” su tutti gli altri. Sul podio Gallopin e Pauwels, nono un bravissimo Valerio Conti (Lampre-Merida). Bene anche Diego Rosa, che resta nel gruppo dei migliori, mentre perde contatto Fabio Aru che chiude a 21”.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.bruno@oasport.it

Foto: Twitter Herrada

Lascia un commento

Top