Ginnastica, Europei 2016 – Romania, da Campionesse al tracollo: fuori dalle Olimpiadi, prima volta senza medaglia. Ponor super

Romania-ginnastica.jpg

La Romania ha perso definitivamente tutto quello che deteneva nella ginnastica artistica. Il movimento più florido della storia, capace di salire sul podio olimpico per ben 11 volte consecutive, era già crollato un mese fa quando aveva mancato la qualificazione alle Olimpiadi 2016.

Un evento clamoroso che non succedeva da mezzo secolo, una Nazione faro guida nel circuito della Polvere di Magnesio che ha toccato il punto più basso della sua storia. Dal Test Event agli Europei 2016 di ginnastica artistica non poteva cambiare la musica, soprattutto se nel frattempo si è persa anche Diana Bulimar per infortunio. Da poche ore non sono più Campionesse d’Europe, titolo conquistato nel 2012 e nel 2014.

Catalina Ponor contro tutti, niente da fare. E così, per la prima volta nella storia, dopo 22 anni di concorsi a squadre, la Romania non riesce a salire sul podio agli Europei (il 2002 non conta: le Campionesse Olimpiche non si presentarono!). Sul campo le giallo-rosso-blu vengono sconfitte. Lo squadrone che ha vinto sette titoli sui 12 nella storia della rassegna continentale (4 sono finiti in Russia, 1 è sbarcato in Italia nel 2006) è definitivamente sparito.

Oggi pomeriggio è andata in scena una mesta abdicazione, scontata, anticipata, prevista ma sempre dolorosa. Campionessa d’Europa due anni fa, oggi seste e fuori dai Giochi Olimpici. Iordache, Bulimar, Ponor sarebbe un terzetto estremamente competitivo ma non può bastare per una scuola con così tanta storia alle spalle. Si ripartirà da zero, ma ogni scivolone fa sempre male. La Caduta degli Dei è definitivamente completata.

 

Lascia un commento

Top