Ginnastica, Europei 2016 – Impresa Downie: sconfigge Mustafina e Spiridonova! Oro in faccia alla Russia, ultima Rizzelli

rebecca-downie.jpg

Impresa superlativa di Rebecca Downie che, partita con tutti gli sfavori del pronostico, sconfigge sul campo le più accreditate russe e si laurea Campionessa d’Europa alle parallele asimmetriche.

La britannica conquista il titolo per la seconda volta in carriera dopo l’oro di Sòfia 2014 e sale sul podio continentale per la terza volta consecutiva considerando anche l’argento di Montpellier 2015. La 24enne di Nottingham ha dato il tutto per tutto, tirando fuori dal cilindro un inverosimile esercizio con 6.9 di D Score. Il coraggio di azzardare per puntare il più in alto possibile, premiato dai giudici con un superlativo 15.500.

Quel muro è sembrato invalicabile per tutte le avversarie, rimaste attonite alla Post Finance Arena di Berna. Solo Daria Spiridonova, Campionessa del Mondo e d’Europa in carica, poteva provare ad avvicinarsi. Salita per ultima sull’attrezzo, la russa ha creduto di beffare la rivale come già successo dodici mesi fa ma questa volta la battaglia sul filo del rasoio non le sorride: rimane dietro di 34 millesimi (15.466), accontentandosi della medaglia d’argento. Un risultato comunque da accogliere con soddisfazione visto che originariamente era rimasta fuori dalla Finale a causa della regola dei passaporti: il quarto posto nel turno di qualificazione, alle spalle delle connazionali Mustafina e Melnikova, l’aveva esclusa prima che la Direttrice Tecnica decidesse di affidarle il posto di Angelina.

Terzo posto per l’eterna Aliya Mustafina che, dopo due turni meravigliosi tra ieri e giovedì, ha pagato qualche imprecisione fermandosi a 15.100 (6.3). La Zarina, Campionessa Olimpica in carica, ritorna comunque sul podio di specialità per la quarta volta in carriera dopo l’oro di Mosca 2013, gli argenti di Birmingham 2010 e Sòfia 2014.

 

Podio già scritto alla vigilia della manifestazione anche se ci si aspettava un ordine diverso tra le stesse ginnaste. Martina Rizzelli commette un grave errore su una verticale, perde la rotazione ed è costretta a ripartire da ferma, venendo pesantemente penalizzata: l’azzurra, alla seconda Finale di Specialità agli Europei dopo il quinto posto di Montpellier 2015, conclude in ultima posizione (13.466).

Quarta la tedesca Kim Bui (14.533) ritornata in gara dopo un grave infortunio. Quinta l’ungherese Zsofia Kovacs (14.400), sesta la svizzera Giulia Steingruber (14.166) che ha appena vinto l’oro al volteggio, settima la britannica Gabrielle Jupp (13.500 con caduta).

 

Articoli correlati:

Europei 2016 – Le pagelle delle Finali di Specialità. Esplode Steingruber, Mustafina regala, torna Ponor, cuore Downie, l’Italia vola con Busato

Europei 2016 – VIDEO di tutti gli esercizi da podio e da medaglia delle Finali di Specialità

Europei 2016 – Steingruber, tris d’oro al volteggio! Campionessa, suda ma Downie dietro. Busato stupenda quarta

Europei 2016 – Impresa di Downie! Sconfitta la Russia, Spiridonova e Mustafina si inchinano. Ultima Rizzelli

Europei 2016 – La Zarina ruggisce ancora! Mustafina Campionessa alla trave, Ponor rientro di bronzo

Europei 2016 – Epica Steingruber: 2 ori in 2 ore, Campionessa al corpo libero. Fragapane si scoglie, Ponor terza

Lascia un commento

Top