Ginnastica, Coppa del Mondo – Sofia Busato sale in quota, ci prova ma la medaglia sfuma per 25 millesimi!

Busato-Rizzelli.jpg

Sofia Busato rincorre la medaglia, confeziona una prestazione bellissima ad Anadia (Portogallo), merita di salire sul podio ma purtroppo deve accontentarsi di un amaro quarto posto (14.687) a soli 25 millesimi dal bronzo e a un decimo dall’argento.

La comasca è stata bravissima nella Finale di Specialità al volteggio valida per l’ottava tappa della World Challenge Cup, la Coppa del Mondo di ginnastica artistica riservata alle singole specialità. A lungo ha sognato di conquistare la sua prima medaglia internazionale da senior, al suo primo anno tra le grandi.

 

La 15enne, che partiva dal terzo punteggio del turno eliminatorio, ha eseguito un sontuoso doppio avvitamento, perfettamente stoppato e valutato con un ottimo 14.875. Migliora decisamente la sua seconda prova, un salto in avanti da 14.500. La media recita 14.687 e a metà gara spera seriamente di poter festeggiare.

È seconda alle spalle della cubana Marcia Vidiaux (14.925) che poi vincerà la prova come le è già capitato svariate volte nel circuito itinerante. Deve però fare i conti con la cinese Jing Wu che parte da coefficienti di difficoltà più alti (un 6.0 e un 6.2), salendo così a quota 14.712. La messicana Alexa Moreno, prima al termine del turno di qualificazione, chiude la Finale sperando di scavalcare la Vidiaux ma un piede fuori sul secondo salto la ferma all’argento (14.812).

Sofia Busato torna a casa con una nuova medaglia di legno dopo quella degli Europei di Berna, proseguendo però il suo importante lavoro di crescita e dando dimostrazione di potersela giocare in certi contesti.

Domani pomeriggio toccherà a Vanessa Ferrari impegnata nelle Finali di Specialità alla trave e al copro libero.

 

Lascia un commento

Top