Ginnastica, Russian Cup – Trionfo di Melnikova! Mustafina cade ma è di bronzo. Seda vale Rio? Spiri 15.5

Russia-ginnastica-2.jpg

Angelina Melnikova ha vinto il concorso generale individuale della Russian Cup, torneo disputato a Penza tra ieri e oggi. La 16enne, alla prima stagione da senior, ha totalizzato un complessivo 117.150 grazie soprattutto all’esorbitante 59.525 ottenuto nell’all-around odierno.

Prestazione strepitosa alle parallele (14.975), eccezionale doppio avvitamento al volteggio (15.050), molto bene al corpo libero (14.875) e alla trave (14.625). Con questa prestazione ha messo in cassaforte il pass per le Olimpiadi 2016 che ormai solo un infortunio o una scellerata scelta dei Rodionenko possono toglierle.

 

Aliya Mustafina ha recuperato dal deludente quinto posto di ieri e in volata ha conquistato la medaglia di bronzo (112.800, 57.900 nel giro di oggi). La Zarina si è presa quattro punti abbondanti di distacco dalla vincitrice e ha pagato ancora una caduta dalle sue amate parallele dopo le due in cui era inciampata ieri pomeriggio.

La Campionessa Olimpica di specialità si ferma così a 13.975 ma ha modo di mostrare tutta la sua classe tra trave (14.750) e volteggio (14.875), migliorandosi anche al corpo libero (14.300). Non sembra essere in discussione la sua partecipazione ai Giochi Olimpici dove si presenterà da capitana per cercare di conquistare delle medaglie.

Seda Tutkhalyan è al momento fuori dal quintetto titolare per Rio ma il secondo posto ottenuto in questa competizione (116.150, 59.075 oggi) non può essere sottovalutato. La Campionessa Olimpica Giovanile meriterebbe una chance ma i Rodionenko sembrano non sentirci. Certo che col 15.100 alla trave e il 14.875 alle parallele….

 

Solita bordata alle parallele per Daria Spiridonova, Campionessa del Mondo di Specialità: esorbitante 15.500 (6.7) che a Rio profumerebbe di medaglia. Purtroppo è però caduta dalla trave (per ben due volte, anche nel tentativo di replay fuori gara richiesto dai vertici tecnici). L’esercizio sui 10cm è molto importante per gli incastri di squadra e questo potrebbe avere un peso nella scelta della formazione.

Ksenia Afanaseva era assente a causa di un infortunio. Maria Paseka sta ritornando. Sulla carta la ex Campionessa del Mondo al corpo libero e l’attuale Campionessa del Mondo al volteggio dovrebbero essere nella squadra olimpica, salvo decisioni diverse dell’ultimo minuto.

Scende al quarto posto la rediviva Evgenya Shelgunova (112.250) che precede Natalia Kapitonova (110.350), Daria Skrypnik (110.300) e Tatiana Nabieva (109.375).

Nel weekend si disputeranno le Finali di Specialità poi dovrebbe arrivare la comunicazione ufficiale del quintetto a cinque cerchi.

 

Lascia un commento

Top