FOTO – Volley, Egonu, Sylla e Diouf: “L’Italia multicolore”. Titolari insieme! Prima volta azzurra

Italia-volley-multicolore.jpg

L’Italia è sempre più multicolore e multirazziale, come più volte hanno definito le stesse pallavoliste.

Non dovrebbe fare notizia se tre giocatrici di colore, giovani e tutte e tre nate nel nostro Paese, giocano contemporaneamente per la nostra Nazionale. Purtroppo l’integrazione e la normalità di un “fenomeno” del genere sono ancora lontani a venire e riportiamo allora quanto accaduto ieri mattina durante la sfida tra Italia e Thailandia, valida per il Grand Prix 2016 di volley femminile.

La nostra Nazionale schierava nel sestetto titolare Valentina Diouf (opposto), Paola Egonu (schiacciatrice) e Miriam Sylla (schiacciatrice). Non era mai successo, nella storia del nostro movimento pallavolistico ma nemmeno in qualsiasi altro sport di squadra, che tre ragazze con genitori africani vestissero contemporaneamente l’azzurro. Era già capitato, in qualche frangente, durante il torneo preolimpico di Ankara sempre con Diouf ed Egonu e con l’aggiunta di Sara Bonifacio ma non erano partite insieme nel sestetto.

 

VALENTINA DIOUF – Nata a Milano il 10 gennaio 1993 da padre senegalese e madre italiana. È tesserata per la Unendo Yamamay Busto Arsizio, club in cui tornerà a giocare nella prossima stagione dopo l’esperienza a Modena.

Opposto, è stata protagonista assoluta ai Mondiali 2014. Fiocco di Neve, suo storico soprannome, vuole tornare a fare la differenza dall’altra dei suoi 202cm di altezza.

Rimasta esclusa dal torneo preolimpico di Tokyo, è tornata a vestire l’azzurro durante il Grand Prix per provare a convincere Bonitta e strappare una convocazione per Rio.

 

Valentina Diouf Italia volley

 

MIRIAM SYLLA – Nata a Palermo l’8 gennaio 1995 da genitori ivoriani, milita nella Foppapedretti Bergamo. È esplosa letteralmente nell’ultima stagione, sia nel club ma soprattutto in Nazionale. Partita come riserva, si è fatta largo nel sestetto di Bonitta durante il torneo preolimpico di Tokyo e ormai è un pilastro.

Immancabile la sua grinta, si scalda e manda in visibilio il pubblico, la schiacciatrice si carica tantissimo ed è ormai diventata celebre per le sue focose esultanze. Un personaggio, migliorata tantissimo anche in ricezione e pronta per spiccare il volo.

 

Miriam Sylla Italia volley

 

PAOLA EGONU – Nata a Cittadella (Padova) il 18 dicembre 1998 da genitori nigeriani, milita nel Club Italia, la squadra federale che ha disputato la sua prima stagione in Serie A1. È la grande promessa del volley italiano, su di lei sono puntati gli occhi di tutti gli appassionati già da un paio di anni e ora si sta mettendo in luce tra le grandi. Ci ha salvato nel torneo preolimpico di Ankara, un pezzo importante di Rio è passato dal suo braccio.

Schiacciatrice od opposto, l’abbiamo vista in entrambe le versioni nelle ultime uscite. Potentissima, violenta sotto il profilo agonistico, letale al servizio. Ha infiniti margini di miglioramento.

 

Paola Egonu

 

(foto FIVB)

Lascia un commento

Top