F1, Ricciardo: “Se vinco in Canada potrò lottare per il titolo”

Ricciardo-FotoCattagni.jpg

Nel corso della conferenza stampa che precede il weekend del Gran Premio del Canada, l’australiano della Red Bull Daniel Ricciardo torna a parlare del secondo pit-stop di Montecarlo, circostanza che gli è valsa la sconfitta del GP monegasco a favore di Lewis Hamilton: “Ho avuto bisogno di qualche giorno per sbollire la rabbia, dopo la gara non ero proprio in condizione – ha raccontato il pilota della Red Bull –  Riguardo a quel fatto ho parlato con diverse persone, ci siamo spiegati ma la cosa più importante è voltare pagina. Hanno fissato nuovi parametri prima e durante i pit stop per evitare che ricapitino errori simili in futuro. È stata una delusione per tutti, ma mi hanno rassicurato che non accadrà più“.

Secondo l’italo-australiano, il GP canadese potrebbe significare un cambio di passo per il cammino della scuderia di Milton Keynes in questo campionato: “A conti fatti credo che la Mercedes sarà la squadra da battere, spero che noi saremo la seconda forza anche se bisogna stare attenti perché la Ferrari è sempre in agguato. Sono convinto che saremo dietro le Mercedes, sperando di mettergli pressione. Alla vigilia della stagione non credevo che mi sarei ritrovato terzo a questo punto. Eppure, dopo le ultime gare, avrei addirittura potuto essere più avanti. Spero di essere in lotta per il titolo tra qualche gara, credo che questo GP (che lui ha vinto nel 2014; n.d.r.) potrebbe essere rivelatore, è azzardato sbilanciarci ora, ma se andasse bene qui potremmo anche essere in lotta per il titolo“.

Foto: FOTOCATTAGNI

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top