F1, GP Canada 2016: analisi prove libere. Ferrari in crescita con il nuovo cofano motore

Vettel-FotoCattagni.jpg

Per le prove libere del GP di Canada, Pirelli ha fornito alle varie scuderie un nuovo tipo di pneumatico, il P Zero Purple Ultrasoft che va ad aggiungersi ai classici P Zero Yellow soft e P Zero Red supersoft. Ciò consentirà ai team di adottare qualsiasi tipo di strategia, anche in ottica meteo: per il weekend, infatti, è prevista pioggia.

La prima sessione, che ha visto l’affermarsi dell’accoppiata Hamilton-Rosberg, è stata caratterizzata dall’utilizzo di gomme a mescola supermorbida per l’inglese ed ultramorbide per il tedesco: il distacco tra i due è di 3 decimi. Per quanto riguarda le Ferrari, nelle monoposto del Cavallino è stato introdotto un nuovo tipo di cofano a motore che presenta alcune novità sulla zona terminale, il quale permette di indirizzare i flussi d’aria nella parte alta del diffusore allo scopo di aumentare il carico aerodinamico generato al posteriore della macchina, anche se questa scelta potrebbe rivelarsi controproducente: il rischio è di ridurre la resistenza all’avanzamento per avere velocità migliori nel corso della gara. In merito alle gomme, entrambi i ferraristi hanno montato pneumatici a mescola morbida.

Le libere del pomeriggio, invece, hanno portato un lieve avanzamento nella classifica dei tempi di Vettel su Hamilton. Sessione da dimenticare per Raikkonen, che a macchina più leggera e gomme ultrasoft ha fornito una prestazione di basso livello. Ma la svolta è arrivata con l’uso delle morbide: il finlandese ha compiuto 25 giri regalando tempi giudicati buoni dai meccanici del Cavallino e girando attorno all’ 1’18″500.

FOTOCATTAGNI

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Lascia un commento

Top