Equitazione: vittoria italiana nella prova a squadre di paradressage. Gaudiano vince in Austria

Equitazione-paradressage-Sara-Morganti-tuttodressage.jpg

L’Italia del paradressage sta dominando il fine settimana del decimo CPEDI di Casorate Sempione. La protagonista assoluta è stata Sara Morganti, che già nella prima giornata ha realizzato una doppietta del team test, ottenendo il primo posto su Royal Delight (76,884%) ed il secondo in versione Ferdinand di Fonte Abeti (72,754%). Successo italiano anche nel Grado II con Silva Veratti su Zadok, Veratti (72,549%) che ha preceduto Francesca Salvadè su Muggel 4 (71.618%).

Nella giornata di sabato l’Italia ha concretizzato il proprio dominio aggiudicandosi la prova a squadre con 442.097 punti, precedendo la Francia (424.367 punti), l’Austria (386.202) e la Russia (382.778). A condurre la squadra azzurra è stata ancora la campionessa mondiale Sara Morganti, che in sella a Royal Delight ha ottenuto la prima posizione nel Grado IA (77.391%), precedendo l’altro azzurro Francesco Acerbi su Quasimodo di San Patrignano, secondo a pari merito con il francese Thibault Stoclin su Uniek (70,870 punti percentuali per entrambi). Nel Grado II, invece, Silvia Veratti ha ottenuto la prima posizione in sella al suo Zadokm (74.143%), battendo nuovamente Francesca Salvadè in sella a Muggel 4 (68,190%).

Passando al salto ostacoli, Emanuele Gaudiano ha conquistato una vittoria al CSI cinque stelle di Villach Treffen, in Austria, aggiudicandosi una prova a difficoltà progressive su Inca’s Bog Think (48″42), battendo l’amazzone britannica Laura Renwick su Heliodor Hybris (49″33) e la tedesca Eva Bitter su Inliner (51″11). Un podio anche per Piergiorgio Bucci, che venerdì ha chiuso secondo con Casallo Z (46″94) in una prova a due manche vinta dall’irlandese Bertram Allen sella ad Eldorado V Zeshoek TN (57”08). Il podio è stato completato dal francese Kevin Staut su Elky van het Indihof HDC (52″67).

Italiani impegnati anche al CSI quattro stelle di Bolesworth, in Gran Bretagna, dove Lorenzo De Luca ha conquistato la piazza d’onore in una prova a tempo, chiudendo la gara con un percorso netto nel tempo di 62”16 in sella ad Halifax Van Het Kluizebos, battuto solamente dall’irlandese Dermott Lennon su Loughview Lou-Lou (61″28), ma davanti al britannico William Funnell su Billy Angelo (62″95).

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top