Copa América Centenario 2016: ultima chiamata per l’Uruguay contro il Venezuela

BqhHAxbIgAAUUJ3.jpg

La Copa América Centenario è iniziata da poco e l’Uruguay, una delle formazioni favorite, corre già il rischio di uscire dalla competizione. Reduce dalla sconfitta per 3-1 con il Messico, la Celeste sfiderà questa notte a Philadelphia il Venezuela, che invece ha superato la Giamaica con il minimo scarto. Un risultato negativo, metterebbe a serio repentaglio il prosieguo del cammino della formazione di Edinson Cavani e Luis Suárez, anche perché, sulla carta, i messicani non dovrebbero avere problemi a superare la Giamaica nell’altro match del Gruppo C.

Il pronostico, senza ombra di dubbio, pende tutto dalla parte dell’Uruguay, formazione considerata tra le migliori del continente e nazionale più titolata nella storia della Copa América. I già citati Cavani e Suárez sono infatti le due stelle di una squadra che può contare su una grande solidità in tutti i riparti, compreso quello difensivo, guidato da Diego Godín, caratteristica non sempre scontata nel calcio sudamericano. Stranamente, però, nella sfida persa con il Messico sono venuti a mancare proprio gli attaccanti, poco concreti e non ben serviti da un centrocampo che ha faticato ad imporsi nei confronti degli avversari.

Rispetto al Messico, il Venezuela non dovrebbe però presentare le stesse difficoltà alla formazione di Óscar Tabárez. I Vinotintos sono una squadra decisamente meno solida, che ha oltretutto affrontato da poco un ricambio generazionale che non ha giovato alle prestazioni del team, pensando alle assenze dei leader degli ultimi anni (Juan Arango, Gabriel Cichero e Giancarlo Maldonado). I venezuelani non hanno avuto vita facile neppure con i giamaicani, ma ad ogni modo hanno già tre punti in classifica e potrebbero accontentarsi anche di un pareggio.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top