Copa América Centenario 2016: Dempsey trascina gli USA in semifinale, 2-1 all’Ecuador

Calcio-Clint-Dempsey-FB.jpg

Si è aperto quest’oggi il programma dei quarti di finale della Copa América Centenario 2016: al Century LinkField di Seattle, si sono sfidati i padroni di casa degli Stati Uniti e l’Ecuador. Gli ecuadoregni andavano alla ricerca della loro prima qualificazione di sempre alle semifinali, mentre i giocatori a stelle e strisce vi erano riusciti una sola volta, nel 1995.

Ad iniziare con un atteggiamento più offensivo è stata la compagine locale, guidata in panchina da Jürgen Klinsmann, con i principali pericoli per la porta difesa da Alexander Domínguez che sono arrivati dai calci d’angolo. Al 17′, la prima vera palla goal capita sui piedi di Bobby Wood, che si trova di fronte alla porta ecuadoregna, ma da posizione troppo defilata calcia a lato. Michael Arroyo prova a rispondere per i sudamericani, ma anche la sua conclusione risulta imprecisa. La rete degli Stati Uniti arriva al 22′, con un colpo di testa di Clint Dempsey, alla sua terza realizzazione in quattro partite. Arroyo è sempre il più attivo dei suoi, ma la sua conclusione, poco prima della mezz’ora di gioco, viene respinta da John Brooks. Al 42′, invece, gli USA sfiorano il raddoppio in contropiede, con Alejandro Bedoya, che però tira tra le braccia di Domínguez. Il primo tempo si conclude dunque con il punteggio di 1-0 per la squadra di Klinsmann.

L’inizio della ripresa è segnato dalla doppia espulsione di Jermaine Jones ed Antonio Valencia, con le due compagini che restano quindi in dieci uomini. Il più pericoloso è ancora Dempsey, che al 59′ prova un tiro dal limite dell’area che però termina alto. Il raddoppio arriva al 65′, con Gyasi Zardes che insacca a porta vuota dopo l’assist del solito Dempsey, che attira su di sé le attenzioni di portiere e difesa per poi scaricare sul compagno. Il colpo di testa di Enner Valencia, terminato lontano dalla porta di Brad Guzan, segna la timida reazione ecuadoregna, ma è al 74′ che un calcio di punizione porta i sudamericani ad accorciare le distanze, con uno schema che libera Michael Arroyo, libero di tirare con potenza dal limite dell’area per battere l’estremo difensore avversario. Poco dopo, Enner Valencia sfiora il pareggio con due occasioni consecutive, poi nel recupero gli ecuadoregni ci provano ancora con Brooks che risulta decisivo nei salvataggi.

La sfida si è dunque conclusa con la vittoria per 2-1 degli Stati Uniti, che si qualificano alle semifinali per la prima volta dopo ventuno anni, e sfideranno la vincente del match tra Argentina-Venezuela, con l’Albiceleste nettamente favorita nei pronostici.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Immagine: Clint Dempsey (Facebook)

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top