Ciclismo, Campionato italiano 2016: gara senza favoriti, pronostico aperto

Ulissi-Valerio-Origo.jpg

Domenica, a Darfo Boario Terme, si svolgerà la prova in linea open dei Campionati Italiani di ciclismo su strada. Un percorso che si snoda per la Valle Camonica, arriva ai piedi della salita dell’Aprica e torna alla partenza. Nel finale quattro giri di circuito caratterizzato da uno strappo breve (300 metri) ma con pendenze al 17%. La volata di gruppo è probabile ma non scontata.

Anche perché molte squadre si presenteranno alla gara in forze ridotte: la Trek-Segafredo di Giacomo Nizzolo e Niccolò Bonifazio, per esempio, dovrebbe avere soli 4 atleti al via e difficilmente le altre squadre si spenderanno sapendo che questi due atleti potrebbero arrivare a giocarsi la maglia tricolore allo sprint.

In ogni caso, il percorso sembra favorire quei velocisti atipici capaci di superare bene le difficoltà altimetriche, tenendo anche benzina per il finale. Proprio per questo atleti come Sacha Modolo e Davide Cimolai (Lampre-Merida), Matteo Trentin (Etixx-QuickStep), Elia Viviani (Team Sky) e Kristian Sbaragli (Dimension Data) si trovano molto in alto nel borsino dei favoriti.

Per classe e per quanto espresso al Giro d’Italia, oltre il fatto che in linea teorica è il più forte atleta italiano per le corse di un giorno, Diego Ulissi (Lampre-Merida) non può essere sottovalutato. Il suo intento, anche in un tratto pianeggiante, potrebbe essere quello di portare via un gruppetto privo di velocisti puri da regolare in una volata ristretta.

Assente il due volte campione uscente Vincenzo Nibali (Astana), mentre sarà al via il suo compagno Fabio Aru: per lui ultimo test, con poche ambizioni, in vista del Tour de France.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Valerio Origo

Lascia un commento

Top