Canottaggio, Coppa del mondo Poznan 2016: quattro senza in finale, ai recuperi Miani-Micheletti

quattro-senza-canottaggio-foto-federazione.jpg

Prima giornata di gare a Poznan dove è in corso la terza tappa di Coppa del mondo. Luci e ombre in casa italia dove spicca come al solito l’ottimo quattro senza di Marco Di Costanzo, Matteo Castaldo, Giuseppe Vicino e Matteo Lodo. Da rivedere doppio pesi leggeri e doppio senior.

Quattro senza (primo in finale, gli altri ai recuperi)

Nessun problema per i campioni del mondo. Bielorussia e Franca battute con margine e finale agguantata al primo tentativo come i rivali britannici.

1. Italia (Marco Di Costanzo-Fiamme Oro, Matteo Castaldo-RYCC Savoia, Matteo Lodo, Giuseppe Vicino-Fiamme Gialle) 6.00.49, 2. Bielorussia1 6.04.52, 3. Francia 6.06.63

Doppio pesi leggeri (primo in finale, gli altri ai recuperi)

Seconda piazza alle spalle della quotata Francia per Marcello Miani e Andrea Micheletti. Atteso ad altri esami il rinnovato doppio tricolore.

1. Francia 6.19.48, 2. Italia (Marcello Miani-Forestale, Andrea Micheletti-Fiamme Oro) 6.23.45, 3. Gran Bretagna 6.25.13, 4. Germania 6.26.72, 5. Honk Kong 6.46.32 6. Ungheria 6.51.19

Doppio senior (i primi tre in semifinale)

Ancora troppo lontano dalla vetta il doppio di Francesco Fossi e Romano Battisti. Con la terza piazza alle spalle di Norvegia e Gran Bretagna, gli azzurri centrano comunque la semifinale.

1. Norvegia 6.21.55, 2. Gran Bretagna 6.25.27, 3. Italia1 (Francesco Fossi, Romano Battisti-Fiamme Gialle) 6.28.93, 4. Olanda 6.33.03

Quattro senza pesi leggeri (primo in finale, gli altri ai recuperi)

Partenza a razzo per l’Italia che viene superata nella seconda parte di gara da Nuova Zelanda e Gran Bretagna. Per il quartetto azzurro appuntamento nei recuperi.

1. Nuova Zelanda 6.00.56, 2. Gran Bretagna 6.02.86, 3. Italia (Stefano Oppo-Forestale, Livio La Padula, Martino Goretti-Fiamme Oro, Giorgio Tuccinardi-Forestale) 6.03.23, 4. Cina 6.35.18

Due senza donne (primo in finale, gli altri ai recuperi)

Gara in linea con le aspettative per le azzurre, stabilmente terze per tutta la gara alle spalle di Olanda e Danimarca. Anche per loro nuovo test ai recuperi.

1. Olanda1 7.04.01, 2. Danimarca 7.08.51, 3. Italia (Federica Cesarini-C Gavirate, Valentina Rodini-Fiamme Gialle) 7.12.18, 4. Svizzera 7.17.93, 5. Brasile 7.25.91 6. Hong Kong 7.31.07

Due senza  (primi tre in semifinale, gli altri ai recuperi)

Il nuovo equipaggio tricolore di Domenico Montrone e Giovanni Abagnale centra la semifinale con la terza posizione alle spalle di Gran Bretagna 1 e 2. Quinta piazza per Italia 2 di Filippo Mondelli e Alessandro Mansutti.

1. Gran Bretagna2 6.32.06, 2. Gran Bretagna1 6.35.45, 3.Italia1 (Domenico Montrone-Fiamme Gialle, Giovanni Abagnale-Marina Militare)6.36.64, 4. Australia2 6.42.70, 5. Romania1 6.59.99

1. Nuova Zelanda1 6.32.05, 2. Serbia 6.35.34, 3. Nuova Zelanda2 6.38.46, 4. Germania1 6.38.55, 5. Italia2 (Filippo Mondelli-SC Lario, Alessandro Mansutti-CC Saturnia) 7.05.08

SPECIALITA’ NON OLIMPICHE O DOVE L’ITALIA NON E’ QUALIFICATA

Quattro di coppia (primo in finale, gli altri ai recuperi)

1. Germania 5.48.45, 2. Gran Bretagna 5.50.77, 3. Italia (Ivan Capuano-RYCC Savoia, Emanuele Fiume-SC Pro Monopoli, Giacomo Gentili-Sc Bissolati, Luca Rambaldi-Fiamme Gialle) 5.53.35, 4. Estonia 5.58.36

Singolo (primi tre ai quarti di finale gli altri ai quarti di finale o in finale E)

1. Francia 7.15.01, 2. Svezia 7.17.56, 3. Svizzera 7.24.03, 4. Italia (Vincenzo Maria Capelli-CC Aniene) 7.33.46

Singolo pl donne (primi due infinale, gli altri ai recuperi)

1. Olanda2 7.48.14, 2. Svezia1 7.53.94, 3. Italia (Giulia Pollini-SC Cernobbio) 7.58.19, 4. Repubblica Ceca 8.00.10, 5. Austria 8.00.15

Singolo pl (primi due in semifinale, gli altri ai recuperi)

1. Italia (Pietro Ruta-Fiamme Oro) 7.10.91, 2. Slovenia1 7.15.98, 3. Tunisia 7.21.224. Peru 7.21-.29, 5. Brasile 7.21.85.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top