Canoa velocità, Europei 2016: Nicola Ripamonti-Giulio Dressino noni nel K2 1000, stesso risultato per Ricchetti nel K1

Dressino-Ripamonti-Canoa-Pier-Colombo.jpg

Nelle prime finali ‘olimpiche’ degli Europei di Mosca arrivano due noni posti per la nazionale italiana. Oltre dieci i secondi di distacco di Alberto Ricchetti nel K1 1000 metri dominato dal portoghese Fernando Pimenta. Partenza a razzo e trionfo per il lusitano che scava sin dai primi metri un solco incolmabile per gli avversari. Argento per il danese René Holten Poulsen (+3.256) che conferma l’argento vinto agli Europei della passata stagione. Completa il podio il magiaro Balint Kopasz (+3.616), terzo davanti al re del K2 e campione europeo in carica della barca singola Max Hoff (+3.808).

Stesso risultato per il K2 1000 di Nicola Ripamonti e Giulio Dressino, in difficoltà sopratutto nella fase finale della gara (+5.360). L’oro va alla solita Germania che conferma il titolo della passata stagione con Max Hoff e Marcus Gross. I teutonici precedono l’Ungheria di Tibor Hufnagel-Bene Dombvari (+0.276) e la Serbia di Marko Tomicevic-Milenko Zoric (+1.100).

Nelle altre due finali A con il tricolore rappresentato, il K4 500 di Matteo Torneo, Mauro Pra Floriani, Alessandro Gnecchi e Mauro Crenna è ottavocosì come Irene Burgo  nel K1 1000 metri.

Specialità olimpiche

C1 1000 m uomini

Che spettacolo la lotta tra Sebastian Brendel, Serghei Tarnovschi e Martin Fuksa. Alla fine a spuntarla è il solito fuoriclasse tedesco, stremato al termine della gara. Argento per il moldavo Tarnovschi (+0.916) e bronzo per il ceco Fuksa (+1.440).

C2 1000 m uomini

Dalla canadese arriva il primo oro russo grazie ad Alexey Igorevich Korovashkov e Ilya Pervukhin. Gara dominata con oltre due secondi di margine sui fratelli bielorussi Andrei e Aljaksandr Bahdanovich e sui magiari  Henrik Vasbanyai-Robert Mike. 

K4 500 m donne

Ungheria, Bielorussia e Germania il podio della gara regina. +0.440 il vantaggio delle magiare sulle campionesse d’Europa del 2015.

Specialità non olimpiche

K1 1000 m donne

La serba Kristina Bedec riesce a resistere nel finale agli attacchi dell’ungherese Tamara Takacs, portandosi a casa la medaglia d’oro per 148 centesimi. Completa il podio la tedesca Conny Wassmuth (+2.288) che precede la ceca Anna Koziskova. La nostra Irene Burgo chiude ottava a sette secondi dalla vincitrice.

K2 1000 m donne

Anche la barca biposto parla serbo con Milica Starovic e Dalma Benedek che si impongono sulle ungheresi Tamara Takacs (di nuovo argento) ed Erika Medveczky. Bronzo per le rumene Ciuta Florida e Iulia Taran. 

K4 500 m uomini

Ottava piazza per Matteo Torneo, Mauro Pra Floriani, Alessandro Gnecchi e Mauro Crenna. Azzurri staccati di 3 secondi e sette decimi dall’oro vinto dai britannici Mathew Bowley, Lewis Fletcher, Daniel Johnson e Matthew Robinson. Argento e bronzo per Slovacchia e Spagna.

C2 500 donne

Bielorussia questa volta d’oro davanti a Russia e Ungheria.

C4 500 uomini

Altro oro per i padroni di casa. Sul podio anche Ucraina e Romania.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Foto Pier Colombo

Lascia un commento

Top