Calcio: le possibili ripescate in LegaPro. Sperano Cavese, Reggina e Grosseto

Reggina-calcio-foto-pagina-fb-reggina-calcio.jpg

Fondi, Cavese, Olbia, Grosseto, Reggina e Taranto: ecco, secondo le indiscrezioni riportate dal Corriere Adriatico, le sei squadre che potrebbero essere ripescate in Lega Pro per la stagione 2016-2017. Lo scenario è in evoluzione e si tratta solo di ipotesi, ma l’iter è ben definito e non difficile capire perché dovrebbe trattarsi proprio di quelle sei squadre.

IL REGOLAMENTO – Cosa si sa della prossima Lega Pro? Che le formazioni totali saranno 60 e che dunque i posti ancora da assegnare sono sei. A chi spetterebbero? Tre alle nove vincenti dei playoff di D e altri tre alle retrocesse dall’ex Serie C. Ma questa è la teoria, perché la pratica, tra rinunce e ripensamenti causa criteri imposti dalla Figc, è parecchio diversa.

LE RINUNCE – Tanti, infatti, i “no” già ricevuti da diverse società. Calcioweb cita le nove potenziali candidate (Cuneo, Albinoleffe, Pro Patria, L’Aquila, Savona, Lupa Castelli Romani, Lupa Roma, Ischia e Melfi) spiegando che, tra problemi economici, passati di calcioscommesse, impianti non a norma e recenti scandali fiscali, nessuna tra queste dovrebbe candidarsi o, comunque, sarebbe accettata. Toccherebbe dunque a qualcuna tra Campodarsego, Caronnese, Lecco, Fano e Gavorranno, ma ecco gli stessi problemi.

CHI RESTA – Le prime tre squadre “sane”, dunque, sarebbero Fondi, Cavese e Olbia. E per gli altri tre posti? Frattese, Torres, Francavila e Montecatini, le perdenti delle finali playoff, dovrebbero dare risposta negativa. Ma ecco che, per riempire le caselle ancora libere, entrerebbero in scena tre club che negli ultimi anni hanno giocato anche tra Serie A e Serie B come Grosseto, Reggina e Taranto, pronti a fornire le garanzie richieste.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Lascia un commento

Top