Calcio, Italia-Finlandia 2-0. Le pagelle degli azzurri. Brilla Candreva, bocciato Thiago Motta

Candreva-Pagina-FB-Candreva.jpg

L’Italia batte 2-0 la Finlandia al Bentegodi di Verona grazie alle reti di Candreva e De Rossi. Di seguito le pagelle degli azzurri.

Sirigu, 5.5: una serata quasi da spettatore. La Finlandia non si rende mai pericolosa. Il portiere del PSG, tuttavia, non sembra sicurissimo nelle poche uscite che è chiamato a compiere.

Chiellini, 6.5: è in forma. Deciso negli anticipi, si fa vedere con diverse sortite offensive palla al piede.

Bonucci, 6: ordinaria amministrazione in difesa. Non esalta da regista arretrato. Dall’85’ Ogbonna, sv.

Barzagli, 6: match di puro relax. Avversari troppo modesti per uno degli ultimi eroi di Berlino.

El Shaarawy, 6.5: va a corrente alternata. Quando accelera, gli avversari faticano a tenerlo. Il problema è che a volte manca di intraprendenza. Diligente, si sacrifica molto in fase di ripiegamento. Dal 69′ Florenzi, 5.5: non riesce ad inserirsi negli schemi di Conte. Un peccato, perché il fluidificante della Roma potrebbe davvero rappresentare un valore aggiunto.

Giaccherini, 6,5: un moto perpetuo. Si intende a meraviglia con El Shaarawy. Le sue continue sovrapposizioni garantiscono pericolosità alle offensive azzurre. E’ guizzante, anche se sovente difetta nell’ultimo passaggio. Dal 63′ Sturaro, 5: debutto assolutamente anonimo.

Thiago Motta, 5: lentissimo, a tratti irritante. Si limita a passaggi elementari ed orizzontali. Dovrebbe velocizzare la manovra, invece non fa altro che renderla prevedibile e scontata. Sembra viaggiare in folle. Per caratteristiche si tratta di un uomo agli antipodi rispetto al credo calcistico di Conte. Con il Belgio, a questo punto, Daniele De Rossi appare favorito per il posto da titolare. Dal 63′, De Rossi, 7: entra e cambia la musica. Finalmente l’Italia inizia a verticalizzare, poi è perfetto il suo colpo di testa che vale il gol del 2-0. Senza Verratti e Marchisio, è una pedina irrinunciabile.

Parolo, 5.5: positivo solo in interdizione. Sembra completamente avulso dalla manovra, non si inserisce, fatica a trovare la posizione. E le alternative nel reparto non abbondano…

Candreva, 7: si procura un rigore e lo trasforma. Dopo un primo tempo non esaltante, si scatena nella ripresa, dove inizia a sfoderare i consueti dribbling ubriacanti. Suo il perfetto assist dalla destra per il raddoppio di De Rossi. E’ il migliore in campo. Dal 75′ Bernardeschi, 5.5: non incide.

Immobile, 6: l’intesa con Zaza è buona. Fa tanto movimento, fallisce una buona occasione nel primo tempo. Cerca poco la conclusione a rete.

Zaza, 6,5: vorrebbe spaccare il mondo. Si batte su ogni pallone, si sacrifica e spesso lo si vede rincorrere gli avversari sino alla propria area di rigore. Manca una buona chance nella ripresa, Sarà la sorpresa di Euro 2016? Dall’80’ Pellè, sv.

Conte, 6: dopo la Scozia, anche la Finlandia si è rivelata un’avversaria tecnicamente povera e poco probante. La squadra viaggia ancora a ritmi troppo ridotti, oltretutto Thiago Motta non sembra il giocatore adatto per poter garantire le brucianti verticalizzazioni marchio di fabbrica del ct pugliese. Con il Belgio sarà un’altra musica.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Pagina FB Antonio Candreva

federico.militello@oasport.it

Lascia un commento

Top