Calcio, Europei Francia 2016: Ungheria-Belgio, l’ottavo di finale dei rimpianti azzurri

Romelu-Lukaku-belgio-calcio-foto-twitter-uefa-euro-2016.jpg

E’ un po’ l’ottavo di finale dei rimpianti azzurri. Perché l’Ungheria, che non si qualificava agli Europei dal 1972, mai avrebbe dovuto vincere il girone F, secondo le previsioni. Indubbiamente superiore il Portogallo di Cristiano Ronaldo, si diceva, o semmai l’Austria di David Alaba che aveva stupito nelle qualificazioni.

E invece ecco la sorpresa magiara, che con il maggior numero di gol segnati (6, alla pari del Galles) non solo si è presa la prima piazza, ma è anche finita nel lato “agevole” del tabellone, insieme al fortunato Belgio che deve ringraziare il ko per 2-0 contro l’Italia nel match d’esordio per poter guardare con fiducia all’eventuale semifinale contro la Croazia. E la Nazionale di Antonio Conte, che affronterà la Spagna, intanto rosica.

Tutto facile, dunque, per i Diavoli Rossi di Marc Wilmots? La sconfitta contro gli azzurri ha lasciato scorie nel Belgio talentuoso ma ancora non del tutto squadra, eppure dopo un primo tempo faticoso contro l’Irlanda Romelu Lukaku e compagni si sono scatenati, vincendo 3-0 la seconda partita e ponendo fine alla carriera internazionale di Zlatan Ibrahimovic nella terza con un gol di Radja Nainggolan all’85’.

Sulla carta sono comunque i favoriti, anche perché l’Ungheria è parsa quanto meno indecifrabile finora: attenta nel 2-0 sull’Austria, in difficoltà nell’1-1 con l’Islanda (raggiunto solo all’89’ grazie a un autogol) e dalla difesa più che ballerina contro il Portogallo, più volte messo all’angolo ma sempre “riaccolto” dentro a Euro 2016 con marcature su Cristiano Ronaldo che hanno lasciato molto a desiderare. 3-3 il risultato finale, con la possibilità, adesso, che il match si possa decidere nei tempi supplementari o ai rigori. Se il Belgio non ha esperienza internazionale, l’Ungheria ne ha forse ancora meno: attenzione alle ingenuità che aumenteranno di certo i rimpianti dell’Italia.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: profilo Twitter Uefa Euro 2016

Lascia un commento

Top