Calcio, Europei Francia 2016: Svezia-Belgio 0-1, Nainggolan rovina l’ultima di Ibrahimović. Le pagelle

Nainggolan-belgio-calcio-foto-twitter-uefa-euro-2016.jpg

L’Allianz Riviera di Nizza ha ospitato questa sera il match tra Svezia e Belgio, valido per la terza ed ultima giornata del Gruppo E ai Campionati Europei di Francia 2016. Il Belgio, dopo aver perso con l’Italia, si era riscattato ottenendo una confortante vittoria con l’Irlanda, mentre la Svezia arrivava a questa sfida ancora ferma al punto conquistato all’esordio con l’Irlanda. Entrambe le squadre, comunque, puntavano alla vittoria, anche se ai belgi sarebbe andato bene anche un pari.

Nel primo tempo non ci sono grandi emozioni: il primo tiro è quello di Marcus Berg, che al 5′ impegna Thibaut Courtois. Poi sale in cattedra il Belgio, che però non riesce mai ad impensierire in modo concreto Andreas Isaksson, se non al 12′ con un cross di Thomas Meunier smanacciato dall’estremo difensore scandinavo. Al 26′ si vede Zlatan Ibrahimović, che però prova un tiro dalla distanza che passa distante dalla porta belga. L’occasione più importante per i Diables Rouges arriva a fine primo tempo, con un colpo di testa di Thomas Vermaelen che finisce fuori.

La ripresa inizia ancora con Ibrahimović protagonista: al 50′ il centravanti svedese ci prova di testa, poi al 63′ mette la palla in rete, ma l’azione viene vanificata da un fallo in area di Marcus Berg, che gli aveva fornito l’assist. Al 66′ torna pericoloso il Belgio, con una bordata di Kevin De Bruyne deviata da Isaksson. Lo stesso giocatore del Manchester City serve Romelu Lukaku al al 73′, con il portiere scandinavo che risponde ancora presente. Come nel caso di Ibrahimović, anche la prima punta della squadra di Marc Wilmots segna una rete irregolare, questa volta per fuorigioco (74′). Prosegue il duello fra i due attaccanti: al 75′ Ibrahimović impegna Courtois su calcio di punizione, al 79′ Lukaku si gira in area ma conclude alto. L’entrata di Dries Mertens rende il gioco belga più dinamico, ed il calciatore del Napoli trova ancora pronto Isaksson all’80’. All’83’ la Svezia ha la sua ultima grande occasione:  Kim Källström su corner, Kevin De Bruyne salva sulla linea. Il match si risolve un minuto dopo, con il tiro dalla distanza di Radja Nainggolan che sblocca la partita in favore del Belgio. Nel finale, il subentrato Christian Benteke sfiora il raddoppio, ma Isaksson è ancora presente.

Con questo risultato, il Belgio raggiunge quota sei punti e si qualifica come seconda forza del girone, mentre la Svezia di Erik Hamrén viene eliminata con un solo punto in classifica e l’ultimo posto del girone: un addio amaro per Zlatan Ibrahimović alla maglia della nazionale.

CLICCA SU PAGINA 2 PER LE PAGELLE

Lascia un commento

Top