Calcio, Europei Francia 2016: Russia-Slovacchia, chi perde è fuori (o quasi)

beretzuski-russia-pagina-fb-uefa-euro.jpg

Nell’hockey su ghiaccio Russia-Slovacchia è valsa anche la medaglia d’oro mondiale, agli Europei la partita sarà decisiva per rimanere in gioco nella corsa agli ottavi di finale. Chi perde è fuori, così si potrebbe riassumere il match in programma domani allo Stade Pierre Mauroy di Lille (ore 15.00).

SLOVACCHIA ALL’ULTIMA CHIAMATA Deludente il primo match con il Galles. Una squadra un po’ noiosa che è apparsa quasi impreparata di fronte all’atteggiamento garibaldino dei Dragoni rossi. Marek Hamsik, troppo lontano dall’attacco, Duris lasciato lì davanti, un portiere, Kozacik, sorpreso dalla punizione di Bale. È entrato col piglio giusto invece Ondrej Duda, centrocampista di qualità che potrebbe partire dal primo minuto domani.

RUSSIA DATATA MA VIVA Non ha di certo brillato con l’Inghilterra ma ha dimostrato solidità e tenacia la squadra di Dmitri Slutski. Squadra over 30 per eccellenza, la Russia ha applicato al meglio quel collettivismo tanto caro ai patriarchi comunisti. Il piano tattico contro gli slovacchi potrebbe essere quello di aiutare l’ariete Dzyuba, troppe volte costretto esclusivamente al lavoro sporco e poco supportato dal trio alle sue spalle Kokorin-Shatov-Smolov.

Qui i precedenti tra le due compagini:

Partite precedenti
2014-05-26 Russia Slovacchia 1:0
2011-10-07 Slovacchia Russia 0:1
2010-09-07 Russia Slovacchia 0:1
2005-10-12 Slovacchia Russia 0:0
2004-09-04 Russia Slovacchia 1:1
2000-05-31 Russia Slovacchia 1:1
1995-03-08 Slovacchia Russia 2:1
1994-05-29 Russia Slovacchia 2:1

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Lascia un commento

Top