Calcio, Europei Francia 2016: Romania-Svizzera 1-1, Stancu capocannoniere. Le pagelle

Calcio-Admir-Mehmedi-UEFA-Euro-2016-Twitter.jpg

La seconda giornata del Gruppo A dei Campionati Europei di Francia 2016 ha messo di fronte la Svizzera e la Romania, due compagini che nella prima partita avevano ottenuto risultati opposti. Gli elvetici, infatti, erano reduci dalla vittoria di misura sull’Albania (1-0), mentre i rumeni arrivavano a questa sfida dopo aver perso nel match inaugurale contro la Francia padrona di casa per 2-1.

Al Parco dei Principi di Parigi, sotto la direzione del russo Sergej Karasëv, è la formazione elvetica a tirare per prima con un sinistro di Xherdan Shaqiri, trovando però l’opposizione della difesa. Al 6′ la prima grande occasione, con Blerim Džemaili che serve l’attaccante Haris Seferović, che però non centra la porta da dentro l’area di rigore. Lo stesso centravanti ha una nuova opportunità al 16′, ma Ciprian Tătăruşanu  si fa trovare pronto e respinge. Quando la Svizzera sembrava dominare, arriva il colpo di scena: trattenuta di Stephan Lichtsteiner su Alexandru Chipciu e, proprio come contro la Francia, Bogdan Stancu realizza il rigone, diventando il primo giocatore degli Europei a quota due realizzazioni ed il primo rumeno a marcare due volte nella storia della rassegna continentale. La Svizzera reagisce subito con un tiro dalla distanza del difensore Fabian Schär, ben controllato dal portiere rumeno, ma al 28′ è Cristian Săpunaru a rendersi pericoloso su una maschia in area, colpendo il palo. Il miglior elvetico resta Shaqiri, che al 38′ serve con un cross Džemaili, il quale non centra lo specchio.

Nella ripresa il tecnico rumeno Anghel Iordănescu mette in campo Ovidiu Hoban, che ha subito un’occasione, ma mette a lato da posizione favorevole. Dopo un momento di stasi, un calcio d’angolo porta al pareggio della Svizzera con Admir Mehmedi (57′), che tira di potenza dopo un’incertezza della retroguardia avversaria, diventato il primo giocatore elvetico a segnare sia in un Europeo che in un Mondiale. Poco dopo, Shaqiri, ancora protagonista, slalomeggia tra i difensori avversari subendo fallo, ma calcia fuori il conseguente calcio di punizione. La prima parata di Yann Sommer arriva al 65′, su un colpo di testa lento di Claudiu Keșerü, mentre Vladimir Petković inserisce Breel Embolo in attacco al posto di Seferović. Al 70′ è l’ex giocatore dell’Udinese Gabriel Torje a calciare su una punizione da lontano, con Sommer che si allunga ed allontana il pericolo. Dall’altro lato, Ricardo Rodríguez crossa per Shaqiri, che però prova un’improbabile rovesciata e sbaglia (74′). I rossocrociati continuano a pressare, con Džemaili che calcia alto imbeccato da Behrami al 77′, ma gli ultimi tentativi da entrambe le parti non portano a nulla: finisce 1-1.

Con questo pareggio, la Svizzera fa un passo importante verso il passaggio del turno, raggiungendo quota quattro punti, mentre la Romania cancella lo zero e resta in corsa, considerando anche che nell’ultima partita giocherà contro l’Albania, sulla carta l’avversaria più abbordabile del raggruppamento.

CLICCA SU PAGINA 2 PER LE PAGELLE

Lascia un commento

Top