Calcio, Europei Francia 2016: Repubblica Ceca-Croazia 2-2, che spreco per i croati! Le pagelle

Calcio-Croazia-Uefa-Euro-2016.jpg

Lo Stade Geoffroy-Guichard di Saint-Étienne ha ospitato quest’oggi, venerdì 17 giugno, la sfida tra Repubblica Ceca e Croazia, valida per la seconda giornata del Gruppo D ai Campionati Europei di Francia 2016. I croati erano reduci dalla vittoria per 1-0 sulla Turchia, mentre la Repubblica Ceca ha ceduto al primo turno con lo stesso risultato contro la Spagna, seppur nei minuti finali.Alla vigilia del match,erano dunque i cechi a dover cercare la vittoria, ma la Croazia partiva con i favori del pronostico.

A partire meglio è stata la Croazia di Ante Čačić, che si è resa pericolosa in diverse occasioni e con un tiro impreciso di Ivan Rakitić. Al 20′ il colpo di testa del centravanti Mario Mandžukić colpisce fortuitamente il portiere Petr Čech, che si salva con un pizzico di fortuna. Poco dopo, l’attaccante della Juventus serve al centro dell’area Ivan Perišić, che però non arriva sul pallone: l’azione si conclude con un tiro alto di Rakitić. Al 37′ sono Mandžukić e Rakitić a collezionare una nuova azione pericolosa, con una triangolazione che porta il secondo al tiro, ma Čech risponde presente. Passa un minuto, ed Ivan Perišić sale in cattedra con un’azione personale: tiro di sinistro e Croazia in vantaggio per 1-0. La squadra con la maglia a scacchi sfiora il raddoppio al 42′, ma i due difensori centrali Domagoj Vida e Vedran Ćorluka si ostacolano. I cechi non incidono neppure con una punizione di David Lafata, respinta dalla barriera, ed il primo tempo si chiude sull’1-0.

Rakitić inaugura la ripresa con un tiro che vola alto sulla traversa della porta ceca. Dall’altro lato, Ladislav Krejčí prova a reagire con una girata ben bloccata da Danijel Subašić al 53′. Il raddoppio arriva al 59′ con Ivan Rakitić, che si ritrova a tu per tu con Čech dopo un incredibile pasticcio della difesa ceca, in particolare di Roman Hubník, che ha regalato la palla a Marcelo Brozović. La squadra di Čačić continua a dominare ed a rendersi pericolosa in un paio d’occasioni con Mandžukić, anche dopo l’uscita dal campo di Luka Modrić per un problema fisico. Al 72′ è ancora Rakitić a rendersi protagonista, con una punizione calciata alta, ma a sorpresa è la Repubblica Ceca a tornare in partita al 76′ con il colpo di testa del neoentrato Milan Škoda, servito da un cross perfetto di Tomáš Rosický. Marcelo Brozović sfiora il tris all’80’, in un finale che viene rovinato dal lancio di fumogeni e petardi da parte della tifoseria croata, costringendo l’arbitro inglese Mark Clattenburg ad interrompere l’incontro. Al 94′ l’episodio decisivo: uno sciocco fallo di mano di Domagoj Vida regala il rigore ai cechi, che pareggiano con Tomáš Necid. Le ultime occasioni sono addirittura per la Repubblica Ceca, ma il match si conclude in parità.

Una convincente prestazione senza vittoria: la Croazia si porta a quota 4 punti e fa comunque un passo verso gli ottavi di finale, acquisendo un ruolo anche nel novero delle favorite per la vittoria finale. La Repubblica Ceca conserva ancora qualche speranza di passaggio del turno, ma la prova degli uomini di Pavel Vrba è risultata nettamente insufficiente se non negli ultimi venti minuti.

CLICCA SU PAGINA 2 PER LE PAGELLE

Lascia un commento

Top