Calcio, Europei Francia 2016: Italia-Svezia, gli 11 delle due squadre a confronto

Leonardo-Bonucci-calcio-italia-foto-twitter-uefa-euro-2016.jpg

Italia contro Svezia, azzurri contro gialloblu. Se sulla carta la Nazionale era inferiore al Belgio nel confronto diretto tra gli undici titolari (3-2 per i Diavoli Rossi nell’analisi reparto per reparto), non dovrebbe incontrare troppi problemi domani alle 15 nella sfida con Zlatan Ibrahimovic e compagni. L’ago della bilancia, infatti, pende tutto dalla parte della selezione di Antonio Conte, superiore quasi dappertutto.

Portieri: Buffon contro Isaksson

Al di là del valore dell’esperto estremo difensore scandinavo, 34 anni e 128 presenze in nazionale, c’è un dato, prima di tutto il resto, che rende impari il confronto: c’è davvero qualche altro portiere, a Euro 2016, allo stesso livello del Buffon degli ultimi due anni? No. Italia-Svezia 1-0.

Difensori: Barzagli, Bonucci, Chiellini contro Lindelöf, Johansson, Granqvist, M. Olsson

Mestieranti con onore, gli svedesi: Granqvist ha giocato in Serie A (al Genoa), Lindelöf è in forza al Benfica e Olsson è retrocesso quest’anno dalla Premier League alla Championship con il Norwich. E’ una linea rocciosa e abile sulle palle ferme, ma la BBC italiana ha dimostrato contro il Belgio di non avere davvero rivali. Italia-Svezia 2-0.

Centrocampisti: Candreva, Parolo, De Rossi, Giaccherini, De Sciglio contro S. Larsson, Ekdal, Kallstrom, Hiljemark

L’esperienza non manca, soprattutto in Larsson (ala del Sunderland) e Källström, 34enne che ha scritto la storia del Lione negli anni in cui l’OL dominava in Ligue1. C’è quantità, ci sono piedi buoni e c’è anche rapidità sugli esterni: resta da valutare l’atteggiamento imposto dal ct Erik Hamrén, che potrebbe sacrificare la fase offensiva puntando invece a blindare la difesa. Ekdal e Hiljemark conoscono bene la Serie A e gli avversari che si troveranno davanti, che restano comunque nel complesso superiori. Italia-Svezia 3-0.

Attaccanti: Eder, Pellè contro Guidetti, Ibrahimovic

Se Eder contro il Belgio non ha brillato, anzi, Pellè si è invece distinto per la solita prestazione tutta cuore e grinta, con colpi di testa sempre pericolosi e la gemma del tiro a volo per il 2-0 conclusivo. L’attaccante del Southampton, acciaccato nell’allenamento di mercoledì, è recuperato. Ma dall’altra parte c’è un certo Ibrahimovic, che predicherà sì nel deserto, ma che resta uno dei cinque migliori giocatori del mondo. Il punto va alla Svezia, ma non cambia il risultato. Italia-Svezia 3-1. 

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace alla pagina “La storia dell’Italia nelle fasi finali di Mondiali ed Europei

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Twitter Uefa Euro 2016

Lascia un commento

Top