Calcio, Europei Francia 2016: Italia-Irlanda, gli 11 delle due squadre a confronto

Bernardeschi-italia-under-21-calcio-foto-fb-bernardeschi-pagina-ufficiale.jpg

Dopo Italia-Belgio e Italia-Svezia, ecco anche il confronto tra i probabili undici di Italia-Irlanda, che si sfideranno domani sera alle 21 a Lille per l’ultima partita del girone E di Euro 2016. Gli azzurri sono già sicuri del primo posto, l’Eire cerca una difficile qualificazione come miglior terza. Sulla carta, seppur stravolta, la Nazionale di Antonio Conte dovrebbe essere superiore. Se si critica l’assenza di qualità tra i convocati, infatti, questa è comunque superiore a quella dei verdi di Martin O’Neill soprattutto dal centrocampo in su.

Portieri: Sirigu contro Randolph

L’estremo difensore irlandese ha tenuto botta finché ha potuto nello 0-3 contro il Belgio, il sardo ex Palermo rileverà il fuoriclasse Gianluigi Buffon forte di tutta l’esperienza internazionale accumulata nelle ultime stagioni con la maglia del Paris Saint Germain. L’azzurro dovrebbe essere più forte, ma non gioca da molto tempo. Diamo un pareggio. Italia-Irlanda 0-0.

Difensori: Darmian, Barzagli, Ogbonna contro Coleman, O’Shea, Clark, Brady 

Ancora tanti stravolgimenti per l’Italia, priva dei diffidati Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini. Il terzetto che giocherà contro l’Irlanda è nuovo e, soprattutto, presenta l’incognita Darmian che comunque il difensore nella retroguardia a tre lo ha fatto sia a Palermo che a Torino. Ma l’Irlanda è famosa per la sua compattezza e, prima di sbandare, ha ingabbiato bene Zlatan Ibrahimovic e tutto il Belgio. Ancora una volta è difficile sbilanciarsi. Italia-Irlanda 0-0

Centrocampisti: Bernardeschi, Florenzi, Thiago Motta, Sturaro, El Shaarawy contro McCarthy, Hendrick, Whelan, Hoolahan

Eccola, la qualità tanto invocata. Antonio Conte dovrebbe lanciare dal primo minuto sia Federico Bernardeschi (a destra) che Stephan El Shaarawy (a sinistra), con la possibilità di creare continui uno contro uno per conquistare la superiorità numerica. Con il dinamismo di Alessandro Florenzi e Stefano Sturaro e il cervello di Thiago Motta a completare poi il reparto, questa volta la superiorità dell’Italia è netta. Tra i rivali attenzione soprattutto a Wes Hoolahan, trequartista dai piedi pregevoli. Italia-Irlanda 1-0.

Attaccanti: Zaza, Immobile contro Walters, Long

Entrambi gli attaccanti dell’Irlanda giocano in Premier League, uno allo Stoke City e l’altro al Southampton, e dunque sono abituati a certi palcoscenici. Ma finora sono stati serviti pochissimo. Simone Zaza e Ciro Immobile, la coppia ignorante che apri la gestione Conte, si trova invece a memoria e ha diverse armi per colpire, dalle transizioni ai tiri da fuori passando per le acrobazie. Italia-Irlanda 2-0.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace alla pagina “La storia dell’Italia nelle fasi finali di Mondiali ed Europei

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: pagina Facebook Federico Bernardeschi

Lascia un commento

Top