Calcio, Europei Francia 2016: Italia-Irlanda 0-1, le pagelle degli azzurri. Centrocampo bocciato

Barzagli-Sirigu-Bonucci-italia-calcio-foto-twitter-uefa-euro-2016.jpg

Termina 0-1 il match tra Italia ed Irlanda agli Europei di Francia 2016. Andiamo a scoprire le pagelle degli azzurri.

Sirigu, 5: decisivo nel primo tempo sul colpo di testa di Murphy. Nella ripresa è colpevole sul gol dell’Irlanda: esce malissimo e Brady può colpire di testa a porta vuota.

Ogbonna, 6.5: in Inghilterra è rinato! Un altro giocatore rispetto a quello che ricordavamo in Serie A. Solido, roccioso, fa valere la sua fisicità contro gli irlandesi e raramente perde un contrasto. Un rincalzo assolutamente affidabile per Conte.

Bonucci, 5.5: gioca nonostante sia diffidato e, a tratti, alza nitidamente la gamba per non incappare in un cartellino giallo mortifero. Tiene bene la posizione, ma commette troppi errori in impostazione, come già accaduto con la Svezia. Si perde Brady in occasione del gol dell’Irlanda.

Barzagli, 7: l’uomo a cui Conte non può rinunciare. Di testa o in velocità, il campione del mondo del 2006 è insuperabile. La sua esperienza si rivela cruciale nel contenere le sfuriate a testa bassa dell’Irlanda nella prima frazione. Nel finale si becca un giallo che costa caro: con la Spagna l’Italia avrà tutti i difensori centrali titolari in diffida.

Bernardeschi, 4.5: bocciato. Se il ct chiedeva risposte all’eventuale vice-Candreva (in dubbio per gli ottavi con la Spagna), il responso è stato negativo. Soffre la pressione costante degli avversari, viene sovente raddoppiato e non trova mai sbocchi sulla fascia per far valere la propria tecnica. Anonimo, non si vede praticamente mai e sbaglia tutto. Dal 60′ Darmian, 5.5: troppi errori, conferma la brutta sensazione destata nella sfida inaugurale con il Belgio.

Sturaro, 5: corre tanto, spesso a vuoto. Fatica enormemente in impostazione, perde tanti palloni a centrocampo e non riesce ad incunearsi verso l’area irlandese. Imbarazzanti alcuni errori in controllo.

Thiago Motta, 5: a passo ridotto, come sempre. Si fa valere in fase di contenimento, ma patisce troppo il pressing asfissiante dell’Irlanda, non riuscendo a dare ordine alla mediana. Nella ripresa sta per regalare un assist incredibile all’Irlanda in area di rigore. Regia prevedibile e scolastica. Inutile per questa Italia.

Florenzi, 5: non riesce proprio ad integrarsi negli schemi di Conte. Anche oggi, da mezz’ala, sembra un pesce fuor d’acqua. Rincorre continuamente gli avversari e non trova mai i giusti tempi per gli inserimenti. E’ il lontano parente del giocatore che ha incantato per tutta la stagione alla Roma.

De Sciglio, 6: nel primo tempo tiene botta alle percussioni irlandesi sulla fascia. Si vede raramente in avanti, è troppo timido. Dall’81’ El Shaarawy, sv: poco tempo per incidere.

Immobile, 5: un destro dal limite fuori di un soffio in chiusura di primo tempo. La partita dell’attaccante napoletano si può riassumere così. Per il resto viene schiacciato da Duffy e Keogh. Spalle alla porta fatica e non può far valere la sua velocità. Dal 75′ Insigne, 6.5: entra e si accende la luce. Salta subito due avversari e colpisce un palo con un destro a giro dal limite. Porta quella fantasia di cui la Nazionale ha disperatamente bisogno. Conte dovrebbe tenerlo maggiormente in considerazione in vista della fase ad eliminazione diretta.

Zaza, 5.5: come sempre tanto impegno, rincorre gli avversari a tutto campo. Tuttavia non riesce mai a rendersi pericoloso, salvo con un sinistro in avvio di ripresa. Tanto fumo e poco arrosto. Va detto che non riceve mai palloni decenti da parte dei compagni.

All, Conte, 5.5: tanti, troppi cambi e la squadra perde identità. Mancano idee e qualità in mediana, gli esterni latitano, le punte sono isolate. Nel finale arriva anche una meritata sconfitta. Serve un bagno d’umiltà in vista dell’infernale ottavo con la Spagna.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Twitter Euro 2016

federico.militello@oasport.it

Lascia un commento

Top