Calcio, Europei Francia 2016: ISLANDA DA FAVOLA! Brexit Inghilterra, sono quarti di finale!

Schermata-2016-06-27-alle-22.37.46.png

Impresa Islanda. Null’altro da aggiungere per una nazionale da favola che continua a sognare qualificandosi ai quarti di finale di Euro 2016 con una partita perfetta e vinta con il punteggio di 2-1 su un’Inghilterra tramortita e confusa dall’approccio e dalla corsa dei vichinghi, che pur inferiori dal punto di vista tecnico hanno combattuto su ogni pallone come se fosse l’ultimo ribaltando pronostico e risultato allo Stade de Nice.

Primo tempo contro ogni previsione a Nizza: tutto sembrava essersi messo nel migliori dei modi per l’Inghilterra, al comando dopo soli 4′ con un rigore trasformato dal capitano Wayne Rooney. Banale l’errore del portiere Islandese Halldorsson, che ha travolto Sterling in maniera grossolana e banale. È durato pochissimo la gioia Inglese perché un minuto dopo, sugli sviluppi di una rimessa laterale, è arrivato il pareggio dell’Islanda. Spizzata di Arnason e gol per Ragnar Sigurdsson, i due centrali difensivi.

L’Inghilterra dopo il pareggio ha ripreso a macinare gioco, provando con le accelerazioni e le intuizioni di Sterling e Sturridge di penetrare la difesa avversaria, molto aggressiva e atleticamente brillante per chiudere ogni possibile varco agli inglesi. Questo fino al 18′, quando Kolbeinn Sigthorsson ha finalizzato in rete, con la complicità di un Joe Hart come sovente gli accade poco preciso, uno stretto fraseggio al limite dell’area inglese per il 2-1. 

Ancora una volta l’Inghilterra si è trovata a ricostruire, partendo addirittura da un gol di svantaggio. La migliore occasione della prima frazione di gioco è arrivata 27′ con una girata al volo di Kane che ha sfruttato un ottimo traversone di Sturridge dalla destra: Halldorsson non si è fatto sorprendere e ha deviato il pallone che era diretto sotto la traversa.

Stessa musica nel secondo tempo, con il pallino del gioco sempre tra i piedi dei giocatori inglesi che però non hanno mai trovato il ritmo e la rapidità nel flusso offensivo per impensierire seriamente la rocciosa difesa islandese che ha protetto bene l’area. Ballerina invece la retroguardia britannica che nelle poche occasioni in cui è stata impegnata ha sofferto, come quando al 55′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Sigurdsson, autore del primo gol, ha colpito a botta sicura in rovesciata colpendo un Hart immobile ma comunque efficace nell’evitare il 3-1. 

I tanti tiri da fuori tentati dall’Inghilterra, unica soluzione concessa dagli islandesi, non sono bastati per agguantare il pareggio e anche l’ingresso in campo di Vardy, nonostante un’accelerazione fermata in extremis dall’onnipresente Sigurdsson, non è servita a nulla. Tanto che ad un’occasione creata da Wilshere per Kane di testa, facilmente neutralizzata dal portiere avversaria, l’Islanda ha creato due buone palle-gol con Gunnarsson e Bjarnason quasi a tu per tu con Hart, riscattatosi dopo il brutto gol subito per il 2-1.

Sfiorato il pareggio a 10 secondi dalla fine con Vardy anticipato su un cross di Sturridge su cui è calato il sipario sull’Europeo dell’Inghilterra.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.santo@oasport.it

Twitter: Santo_Gianluca

Foto: Twitter Uefa Euro 2016

Lascia un commento

Top