Calcio, Europei Francia 2016. Giacchierini: “Se sbagliavo il goal tornavo a casa a piedi!”; Buffon: “Mai così compatti, non abbiamo ancora fatto niente!”

Giaccherini_twitter_Uefa.jpg

Sono orgogliosi e soddisfatti gli azzurri ai microfoni Rai dopo la sofferta ma meritata vittoria contro il Belgio (2-0) che portano la firma di Emanuele Giaccherini e Graziano Pellè ed è proprio il giocatore del bologna ad esprimere grandissima emozione per il successo contro i belgi: “Ieri in allenamento il mister mi ha detto che se sbagliavo un goal mi avrebbe fatto tornare a piedi. Sono contento per la realizzazione e la vittoria. Oggi abbiamo messo cuore ed anima per battere il Belgio che è una grande squadra. Abbiamo dimostrato che ce la possiamo giocare con tutti e dovremo far vedere ciò che siamo sempre. L’importante è non abbassare la guardia. Voglio dedicare questo goal e vittoria a mio nonno, scomparso qualche anno fa. Sulla marcatura, posso dire che lo stop è stato fantastico. Un’azione che proviamo spesso ed è andata bene”.

Parla da capitano Gigi Buffon che predica calma, sapendo che il percorso è ancora lungo e che oggi è solo una tappa del proprio percorso europeo: “Quando siamo partiti eravamo fra le squadre meno forti. Abbiamo fatto una buona gara e oggi siamo meno scarsi di prima. Sicuramente loro sono un avversario fortissimo, ricco di talento ed è evidente che alcuni episodi sono stati fortunati. Però debbo dire che siamo stati molto ben organizzati gettando il cuore oltre l’ostacolo. Le emozioni di questa gara sono davvero molto positive e lo spirito di gruppo coi ragazzi è davvero straordinario. Non abbiamo ancora fatto nulla perché dalla prossima dobbiamo metterci la stessa voglia di soffrire se no sarebbe la più classica vittoria di Pirro. Sono convinto che la gente che ci ha seguito e tutto il mondo calcistico italiano sono orgogliosi di vedere una squadra che poche volte è stata così compatta. Il momento più emozionante direi il raddoppio di Pellè”.

Fierezza anche in Leonardo Bonucci, forse il migliore in campo dell’incontro, uomo assist sulla prima marcatura italiana: “Sapevamo che contro questa squadra dovevamo dare qualcosa in più. Abbiamo iniziato alla grande ma questo ci deve caricare per le prossime partite. La nostra unità è il nostro segreto. Candreva al 92’ ha fatto la fascia, è entrato Immobile ed ha corso per 3. Le migliori partite debbono ancora venire e ci sono altri match per continuare a fare bene”.

Ciro Immobile, entrato nella ripresa, ha ribadito gli stessi concetti dei suoi compagni rimarcando lo spirito del team italiano: “Abbiamo fatto vedere tutta la nostra grinta e credo che i tifosi saranno orgogliosi di noi. Sul mio tiro, Courtois ha fatto una grande parata. Compensiamo la nostra non straordinaria qualità mettendoci il cuore, giocando l’uno per l’altro e c’è uno spirito nello spogliatoio molto bello. Fisicamente mi sentivo benissimo e il lavoro atletico spero che continui a dare i suoi frutti come stasera”.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giandomenico.tiseo@oasport.it

Twitter: @Giandomatrix

Immagine: profilo twitter Uefa

Lascia un commento

Top