Calcio, Europei Francia 2016: Germania-Irlanda del Nord 1-0. Gomez letale, McGovern evita la goleada e tedeschi primi nel girone C. Le pagelle


mario gomez twitter

Nello splendido scenario del Parco dei Principi di Parigi, Germania ed Irlanda del Nord si sono affrontate nel match valevole per l’ultima giornata del gruppo C. Il successo è andato alla compagine tedesca di Joachim Löw, vittoriosa per 1-0, conquistando il primato del raggruppamento, in attesa di conoscere la rivale per gli ottavi di finale tra le migliori terze degli altri gironi. Partita dominata dai campioni del mondo per effetto delle marcature di Mario Gomez al 29′ con un punteggio reso meno pesante solo per la prestazione straordinaria del portiere nordirlandese Michael McGovern. Una sconfitta che, guardando in casa del team di Michael O’Neill, potrebbe assicurare la qualificazione, rientrando tra le migliori terze.

PRIMO TEMPO – Löw conferma il 4-2-3-1 ma questa volta niente “falso nueve” e Gomez perno centrale offensivo: Neuer, Kimmich, Boateng, Hummels, Hector, Khedira, Kroos, Özil, Müller, Götze, Gomez. Assetto assai offensivo a cui il mister Michael O’Neill ha contrapposto un assai prudente 4-5-1: McGovern, Hughes, Cathcart, McAuley, J.Evans, McNair, Davis, C.Evans, Ward, Dallas, Washington. Un inizio a spron battuto quello dei panzer tedeschi con protagonista assoluti l’estremo difensore nordirlandese sulle conclusioni di Ozil, Muller e Goetze. Germania che gioca ad un ritmo estremamente alto sfruttando i movimenti dei tre trequartisti senza offrire punti di riferimento alla retroguardia avversaria. Gomez è abilissimo nelle sponde ed è proprio grazie ad una giocata dell’ex giocatore della Fiorentina che sempre Muller spreca una buona chance. Irlanda del Nord che, col passare dei minuti, cerca di alleggerire la pressione avversaria ma è sempre il fiume in piena teutonico ad imperversare col palo esterno che salva McGovern sul colpo di testa dell’onnipresente n.13 della Germania. L’appuntamento del goal è però solo rimandato ed è Gomez a farsi trovare pronto (28esimo goal con la maglia della nazionale tedesca) sull’assist di Muller al termine di una percussione centrale. Non si ferma la squadra di  Löw che colleziona azioni da goal a raffica con la traversa del solito attaccante esterno destro su un tiro dalla media distanza.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa non cambia il canovaccio del confronto con la Germania sempre ad avere il pallino del gioco in mano. Incredibili le occasioni fallite da Goetze a pochi passi dall’estremo difensore nordirlandese non concretizza delle facili opportunità. Giocatore del Bayern che al 55′ lascia spazio ad André Schürrle. Irlanda del Nord che prova a cambiare le carte in tavola con l’inserimento di Kyle Lafferty al 59′ al posto di Washington. Il ct tedesco che inserisce anche Bastian Schweinsteiger per far respirare un Khedira un po’ a corto di energie mentre tra le fila noridirlandesi, per cercare maggiore consistenza offensiva, entra Josh Magennis. Tedeschi che con l’andare dei minuti cercano di gestire le forze potendo disporre di un parco giocatori che fa del palleggio un proprio credo. Match che scivola via sotto ritmo con Loew che decide di sostituire Boateng con Höwedes per far rifiatare il centrale. Al 81′ è Gomez a scaldare nuovamente i guantoni di McGovern ed anche in questo caso il portiere dell’Irlanda del Nord è strepitoso. Fischio finale di Clement Turpin e Germania agli ottavi da prima del raggruppamento.

 

CLICCA SU PAGINA 2 PER LEGGERE LE PAGELLE DI GERMANIA IRLANDA DEL NORD

Lascia un commento

Top