Calcio, Europei 2016: la Francia di Payet cerca certezze contro l’Albania

Dimitri-Payet-calcio-foto-twitter-euro-2016.jpg

Un lampo nella notte. Il sinistro di Dimitri Payet ha illuminato Saint Denis regalando la vittoria alla Francia nella prima partita di Euro 2016. Ma i transalpini non hanno espresso il loro miglior calcio: disattenti in difesa (è servito un miracolo di Hugo Lloris al 3′ per evitare un avvio shock contro la Romania) e fin troppo individualisti davanti, dove talento e gioco di squadra ancora non coincidono. Un po’ come nell’Inghilterra, che addirittura ha subito il pareggio della Russia in pieno recupero, e al contrario della Germania, che pur soffrendo ha battuto 2-0 l’Ucraina mettendo già in mostra tutte le proprie qualità offensive.

Domani alle 21 i Bleus di Didier Deschamps saranno di scena in una città cara al ct, quella Marsiglia in cui ha vinto una Champions League da giocatore e nella quale ha allenato tra il 2009 e il 2012. Di fronte l’Albania di Gianni De Biasi, sconfitta dalla Svizzera a causa soprattutto di un errore di Etrit Berisha, paradossalmente uno calciatori più esperti in una nazionale che, insieme a Galles, Islanda e Irlanda del Nord, è all’esordio in una rassegna internazionale. Eppure i rossoneri non hanno demeritato, sfiorando anche il pareggio nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Lorik Cana, un altro dei veterani che sabato hanno “tradito” il ct italiano.

Conferma francese o riscatto albanese, dunque? Tutto lascia presagire che la Francia conquisterà altri tre punti e ipotecherà il passaggio del turno, per giocarsi poi il primo posto nel girone nell’ultimo match previsto contro la Svizzera. Eppure le sorprese potrebbero essere dietro l’angolo: per vincere, i transalpini dovranno specchiarsi meno in loro stessi e giocare invece in maniera corale, con un Paul Pogba sempre nel vivo dell’azione, sì, ma non alla ricerca del “di più” come mostrato contro la Romania. Olivier Giroud ha già segnato e di testa le prende tutte lui: difficile marcarlo. Più che dell’atteso Antoine Griezmann, tuttavia, quella di Euro 2016 sembra essere la Francia di Dimitri Payet. Anni 29, una lenta ma costante crescita: assist e adesso anche gol. Può diventare l’uomo copertina.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Twitter Uefa Euro 2016

Lascia un commento

Top