Calcio, Europei 2016: Ibra per la vittoria, al Belgio basta il pari

calcio-ibrahimovic-svezia-twitter-uefa-euro-2016.jpg

Costretto a vincere per esigenze di classifica e lasciare un segno in questi Europei. Zlatan Ibrahimovic proverà a trascinare la sua Svezia nel match di domani contro il Belgio. Anonimo con l’Irlanda, si è in parte riscattato contro gli azzurri,  facendo sentire gomiti e testa fin dall’inizio. Spesso costretto a ripiegare a centrocampo per avviare l’azione, Ibra dovrà tuttavia essere più presente nell’area avversaria in appoggio al compagno di reparto John Guidetti. Molto dipenderà anche dalla prova di Albin Ekdal. Centrocampista completo che non eccede in nessun fondamentale, l’ex cagliaritano è stato uno dei migliori nel match con l’Italia, riuscendo a fornire un po’ di geometrie in una nazionale tecnicamente povera.

Qualità e tecnica che non mancano di certo al Belgio, risollevatosi dopo la batosta azzurra e a caccia di un punto per passare agli ottavi. Pur vincendo 3-0 contro l’Irlanda la nazionale belga continua tuttavia a non convincere. Fatta eccezione per i calci piazzati di Kevin De Bruyne i diavoli rossi hanno faticato parecchio a scalfire il 4-4-2 fisico e compatto irlandese. Talenti, forse troppi, frutto del tanto lavoro sui fondamentali effettuato nelle giovanili (allenamenti in accademie pagate dalla KBVB) ma incapaci di mettere in pratica quella coralità di movimenti tanto cara ai cugini olandesi.

Sul banco degli imputati sale per questo motivo il tecnico Marc Wilmots, non in grado di dare un’identità di gioco in quattro anni di lavoro e di trasmettere quella garra messa sul campo da gioco, quando veniva chiamato maiale da combattimento per la sua grinta. A essere penalizzato risulta sopratutto Radja Nainggolan, il centrocampista della Roma sostituito dopo un’ora contro l’Italia e subentrato nella partita contro gli irlandesi. Che tra i due non ci fosse feeling lo si era già capito due anni fa, quando il romanista non venne nemmeno convocato per la rassegna iridata brasiliana. Un valore aggiunto non sfruttato che dovrebbe partire dalla panchina anche con la Svezia.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

francesco.drago@oasport.it

Foto twitter uefa euro 2016

Lascia un commento

Top