Calcio, Europei 2016 – Conte: “Partita perfetta per battere il Belgio”. Buffon: “Serve sana follia”

Antonio.Conte_..Italia..foto_.libera.flickr.2.jpg

Vigilia d’esordio. Il primo per Antonio Conte come ct della Nazionale, l’ennesimo per Gianluigi Buffon che, invece, ne difende i pali dallo scorso millennio ed è il recordman di presenze a quota 158. I due hanno anche giocato insieme per anni alla Juventus e, se ora il pugliese guida tutti dalla panchina, capitan Gigi rimane il leader carismatico in campo, unico reduce del Mondiale 2006 vinto insieme a Daniele De Rossi (all’epoca giovanissimo) e Andrea Barzagli.

Ecco perché a parlare in conferenza stampa da Lione, dove domani sera alle 21 l’Italia sfiderà il Belgio nella sua prima sfida di Euro 2016, sono stati proprio Conte e Buffon. “Servirà la partita perfetta – ha detto il ct, come riporta Tuttomercatoweb.com – . Il Belgio è tra le favorite per l’Europeo. C’è poco da dire, hanno la possibilità, per bravura loro, di giocatori talentuosi, con grande capacità. Complimenti a loro perché stanno lavorando bene sul movimento calcistico. Non bisogna snocciolare i nomi ma basta vedere chi è in campo”.

Sulla potenziale debolezza della difesa belga, Conte ha aggiunto: “Della lacuna ne hanno parlato i giornalisti, guardando la linea difensiva e ci trovo Courtois, del Chelsea, Alderweireld e Vertonghen nel Tottenham, Vermaelen nel Barcellona… ha lasciato Lombaerts ed è tornato a casa, ma ha pochi punti deboli, sotto tutti i punti di vista. Reparto offensivo con grande talento, centrocampo di sostanza e dietro con gente di ottima esperienza”.

Quando la formazione? “Domani alle 21”, la più classica delle risposte, anche se ogni dubbio sembra ormai sciolto. E sugli obiettivi della manifestazione: “La verità sta nel campo, c’è poco da dire. Noi dovremo essere bravi ad arrivare dove meritiamo, senza rimpianti. Questo significa tutto o niente, eliminazione o finale, semifinale. Se non dimostreremo sarà giusto uscire. Sarà importante utilizzare bene la testa“.

Qualche giocatore, rappresentativo, che magari gioca in un altro ruolo ha dovuto rinunciare per infortunio. Quali saranno i punti chiave? I giocatori che hanno un bagaglio di esperienza e di qualità superiore riescano a perforare e quelli che si affacciano per la prima volta riescano a trovare quel briciolo di sana follia”, ha spronato il capitano.

Infine, un pensiero di Buffon sui tanti incidenti tra tifosi degli ultimi giorni, i più gravi quelli di ieri a Marsiglia prima, durante e dopo Inghilterra-Russia: “Gli incidenti di questi giorni sono qualcosa di deprecabile, macchiano una competizione e un sentimento di gioia e di festa, la vigilia non è stata semplice per la sicurezza di tutti. Il fatto che le persone non sentano questo senso civico di godersi appieno la libertà di tifare e condividere il bello dello sport e dell’incontro è qualcosa di grave“.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter
Clicca qui e metti mi piace alla pagina “La storia dell’Italia nelle fasi finali di Mondiali ed Europei

francesco.caligaris@oasport.it

Twitter: @FCaligaris

Foto da: Flickr/libera per uso editoriale

Lascia un commento

Top