Beach volley, World Tour 2016, Porec. Menegatti/Orsi Toth avanti, Ranghieri/Carambula doppio centro

carambula-10.6.2016-1.jpg

Si chiude con il secondo posto il girone preliminare delle Major Series di Porec per Marta Menegatti e Viktoria Orsi Toth che dunque dovranno passare tra poco dai sedicesimi di finale, con un pizzico di rimpianto per la sconfitta subita contro Lehtonen/Lahti all’esordio che avrebbe evitato loro il primo turno ad eliminazione diretta.

La terza partita ha visto le azzurre cogliere un successo prestigioso contro le forti canadesi Bansley/Pavan, protagoniste del World Tour ad inizio luglio con risultati molto importanti. La coppia italiana si è imposta 2-1 (24-22, 19-21, 15-10) al termine di una vera e propria battaglia.

Nei sedicesimi ora Menegatti/Orsi Toth affrontano le tedesche Meersmann/Schneider. Questi gli altri sedicesimi: Agatha/Barbara (Bra)-Slukova/Hermannova (Cze), Heidrich/Zumkehr (Sui)-Broder/Valjas (Can), Humana-Paredes/Pischke Can)-Lehtonen/Lahti (Fin), Meppelink/Van Iersel (Ned)-Liliana/Elsa (Esp), Forrer/Vergé-Dépré (Sui)-Bieneck/Großner (Ger), Holtwick/Semmler (Ger)-Elize Maia/Duda (Bra), Wang/Yue (Chn)-Arvaniti/Karagkouni (Gre).

In campo maschile Alex Ranghieri e Adrian Carambula sono vicinissimi agli ottavi di finale. La coppia azzurra ha esordito conquistando un successo di sostanza contro i forti polacchi Fijalek/Prudel, superati 2-1 (21-18, 14-21, 15-12) al termine di un match giocato in altalena dalle due coppie. Tutto più facile per gli italiani nel secondo match di giornata, vinto da Ranghieri/Carambula 2-0 (21-10, 21-10) contro i modesti padroni di casa Karaula/Jercic. Domani alle 13 la sfida decisiva per la conquista degli ottavi di finale contro i brasiliani campioni del mondo Alison/Bruno, sconfitti al tie break oggi da Fijalek/Prudel: agli italiani potrebbe bastare anche perdere con uno scarto di punti minimo per festeggiare il primo posto nel girone.

Doppia sconfitta, invece, per Paolo e Matteo Ingrosso, battuti questa mattina all’esordio 2-0 (21-19, 21-15) dai vice campioni del mondo Nummerdor/Varenhorst e nel pomeriggio ancora 2-0 (26-24, 25-14) dai canadesi Schalk/Saxton. Domani alle 13 è in programma lo “spareggio” che vale i sedicesimi di finale contro i polacchi Bryl/Kujawak.

Lascia un commento

Top