Beach volley, World Tour 2016, Olsztyn. Samoilovs/Smedins: dalla crisi al trionfo

samoilovs-smedins-19.6.2016.jpg

Le “sliding doors” nel beach volley sono all’ordine del giorno e per gli ex campioni d’Europa, i lettoni Samoilovs/Smedins il bivio che ha portato al trionfo nel Grand Slam di Olsztyn ha un’insegna italiana. Sotto 11-13 nel tie break dell’ultima sfida del girone preliminare contro Ranghieri/Carambula, i lettoni (sconfitti all’esordio dai russi Bykanov/Koshkarev rischiavano addirittura di uscire dal torneo e invece Samoilovs/Smedins, che arrivavano da un periodo non semplice dove non erano riusciti ad essere protagonisti fino in fondo come loro solito, hanno vinto quella partita e poi non si sono più fermati fino a tornare al successo in un Grand Slam a dieci mesi dall’ultimo trionfo a Rio nello scorso settembre.

La coppia lettone ha superato in finale 2-0 (21-19, 21-15) i campioni del mondo in carica Alison/Bruno che si devono dunque accontentare dell’argento dopo il quarto posto finale di Amburgo, fallendo ancora una volta l’appuntamento con il successo. Terzo gradino del podio per gli emergenti brasiliani (ormai una realtà) Guto/Saymon che hanno battuto 2-1 (21-15, 19-21, 15-11 gli statunitensi Gibb/Patterson.

Così le semifinali: Samoilovs/Smedins (Lat)-Guto/Saymon (Bra) 2-1 (18-21, 21-18, 15-12), Alison/Bruno Schmidt (Bra)-Gibb/Patterson (Usa) 2-1 (21-16, 18-21, 18-16).

Così i quarti: Pedro Solberg/Evandro (Bra)-Guto/Saymon (Bra) 0-2 (20-22, 19-21), Samoilovs/Smedins (Lat)-Álvaro Filho/Vitor Felipe (Bra) 2-1 (21-23, 21-16, 15-12), Hyden/Bourne (Usa)-Gibb/Patterson (Usa) 0-2 (19-21, 15-21), Alison/Bruno Schmidt (Bra)-Schalk/Saxton (Can) 2-0 (21-19, 21-16).

In campo femminile conferma ai vertici per le tedesche Ludwig/Walkenhorst che, dopo il trionfo sulla sabbia di casa ad Amburgo sette giorni prima, concedono il bis ad Olsztyn, confermandosi come squadra da battere a meno di 50 giorni dall’inizio del torneo olimpico.

Ludwig/Walkenhorst in una finale bellissima ed emozionante hanno sconfitto 2-1 (21-18, 15-21, 15-10) le brasiliane Larissa/Talita. Terzo gradino del podio per le sorprendenti slovacche Dubovcova/Nestarcova (che da mercoledì saranno impegnate nella Continental Cup contro le azzurre) che hanno superato 2-0 (22-20, 21-14) le brasiliane Elize Maia/Duda.

Così le semifinali: Ludwig/Walkenhorst (Ger)-Duda/Elize Maia (Bra) 2-0 (21-16, 21-18), Larissa/Talita (Bra)-Dubovcova/Nestarcova (Svk) 2-0 (21-16, 21-19).

 

Lascia un commento

Top