Beach Volley, Continental Cup. Perry/Giombini non tradiscono: Italia ai quarti con l’Olanda

perry-22.6.2016.jpg

Becky Perry e Laura Giombini finalmente dimostrano tutto il loro valore, indovinano la giornata giusta al momento giusto dopo una prima parte di stagione al di sotto delle aspettative battono la Polonia e trascinano l’Italia ai quarti di finale della Continental Cup dove domani le azzurre sono attese della forte Olanda, una delle squadre più forti della manifestazione e favorita per mandare la seconda coppia a Rio.

Nel Golden Match della sfida degli ottavi di finale contro la Polonia lo staff azzurro ha deciso di schierare Perry/Giombini, già vittoriose in mattinata, per affrontare Gruszczynska/Strag, che stamani avevano sconfitto al tie break Lestini/Saguatti.

La partita ha regalato emozioni fortissime e la terza rimonta su tre incontri giocati in questa sfida tra nazionali, con l’Italia che ha trionfato 2-1. Perso il primo set piuttosto nettamente (15-21), le azzurre hanno giocato con più ordine ed efficacia al servizio nel secondo set pareggiando il conto (21-19). Tie break tiratissimo che ha visto il successo di Perry/Giombini con il punteggio di 16-14.

Domani c’è l’Olanda per le azzurre che se la dovranno vedere contro Braakman/Sinnema e van Gestel/van der Vlist, due coppie che stazionano regolarmente nei main draw dei maggiori tornei europei e mondiali. Ci vuole un mezzo miracolo ma le azzurre non hanno nulla da perdere e cercheranno di giocare le loro carte.

Il programma prevede alle 10 Saguatti/Lestini contro van Gestel/van der Vlist, mentre alle 11 Perry/Giombini affronteranno Braakman/Sinnema. L’eventuale Golden Match è in programma nel primo pomeriggio.

Questi i risultati degli ottavi di finale disputati oggi: Olanda-Lituania 2-0 Dumbauskaite/Povilaityte (Ltu)-Braakman/Sinnema (Ned) 1-2 (21-16, 16-21, 13-15), Andriukaityte/Zobnina (Ltu)-van Gestel/van der Vlist (Ned) 0-2 (15-21, 19-21), Belgio-Spagna 0-2 Gielen/Verstrepen (Bel)-Lobato/Soria (Esp) 1-2 (19-21, 21-14, 17-19), Catry/Van Bree (Bel)-Ribera/Fernández Navarro (Esp) 1-2 (13-21, 21-15, 7-15). Repubblica Ceca-Slovacchia 2-1: Kolocova/Kvapilova (Cze)-Dubovcova/Nestarcova (Svk) 0-2 (13-21, 13-21), Slukova/Hermannova (Cze)-Siposova/Herelova (Svk) 2-0 (23-21, 21-16), Slukova/Hermannova (Cze)-Dubovcova/Nestarcova (Svk) 2-0 (21-16, 22-20). Francia-Russia 1-1 Jupiter/Longuet (Fra)-Moiseeva/Barsuk (Rus) 2-1 (21-13, 16-21, 15-12), Chamereau/Lusson (Fra)-Ukolova/Birlova (Rus) 0-2 (13-21, 18-21), Jupiter/Longuet-Ukolova/Birlova in corso. Austria-Grecia 2-0: Schützenhöfer/Plesiutschnig (Aut)-Arvaniti/Karagkouni (Gre) 2-0 (21-19, 21-17), Schwaiger/Hansel (Aut)-Metheniti/Spanou (Gre) 2-0 (21-14, 21-12). Lundqvist/Rininsland (Swe)-Hasu/Parkkinen (Fin) 2-0 (21-16, 21-16), Yoken/Nilsson (Swe)-Lehtonen/Lahti (Fin) 0-2 (10-21, 17-21), Lundqvist/Rininsland (Swe)-Lehtonen/Lahti (Fin) 2-0 (22-20, 21-19). Ucraina-Norvegia 2-0: Kjølberg/Lunde (NOR)-Shchypkova/Davidova (UKR) 0-2 (13-21, 15-21), Kongshavn/Solvoll (NOR)-Makhno/Makhno (UKR) 0-2 (18-21, 19-21).

Le sfide di domani che valgono le semifinali: Italia-Olanda, Ucraina-Svezia, Austria-vinc. Francia-Russia, Repubblica Ceca-Spagna.

Questo invece il programma ufficiale degli ottavi di finale maschili: Germania-Ucraina: Babich/Gordieiev(Ukr)-Walkenhorst/Windscheif (Ger), Denin/Popov (Ukr)-Erdmann/Matysik (Ger), Francia-Russia: Di Giantommaso/Thiercy (Fra)-Stoyanovskiy/Yarzutkin (Rus), Krou/Rowlandson (Fra)-Liamin/Barsouk (Rus). Austria-Lettonia: Huber/Seidl (Aut)-Finsters/Tocs (Lat), Kunert/Dressler (Aut)-Plavins/Regza (Lat). Turchia-Israele: Urlu/Mermer (Tur)-Faiga/Hilman (Isr), Giginoglu/Gögtepe (Tur)-Ohana/Sanderovich (Isr). Spagna-Estonia: Jaani/Kollo (Est)-Tomás/Menéndez (Esp), Nõlvak/Tiisaar (Est)-Marco/García (Esp). Svizzera-Repubblica Ceca: Perusic/Schweiner (Cze)-Gabathuler/Gerson (Sui), Kubala/Dumek (Cze)-Beeler/Strasser (Sui). Belgio-Grecia: Koekelkoren/van Walle (Bel)-Niopas/Papadimitriou (Gre), Douwen/Adriaensen (Bel)-Kotsilianos/Zoupanis (Gre). Norvegia-Finlandia: Horrem/Eithun (Nor)-Piippo/Nurminen (Fin), Kvamsdal/Sørum (Nor)-Siren/Määttänen (Fin)

Lascia un commento

Top