Atletica paralimpica: il gran ritorno di Martina Caironi agli europei di Grosseto: “Voglio prendermi i 100 nonostante l’infortunio”

Martina-Caironi.jpg

Il 10 giugno non sarà solamente l’inizio dei Campionati Europei di calcio, ma prenderà il via un’altra rassegna continentale di grande importanza, alla quinta edizione assoluta, ovvero gli Europei di atletica paralimpica, che si svolgeranno allo stadio di Grosseto, teatro di un meeting di livello per molti anni e di rassegne iridate juniores.

Una delle annunciate protagoniste è senza dubbio Martina Caironi, primatista mondiale dei 100 metri, categoria T42, con 14”61, ottenuto lo scorso anno ai mondiali di Doha.

La ventiseienne di Alzano Lombardo, che sarà portabandiera alle Paralimpiadi di Rio, ha avuto sino a questo momento una stagione assai complicata, causa un infortunio alla gamba che le ha impedito di indossare la protesi per più di due mesi.

Tuttavia l’azzurra di stanza a Bologna si dichiara piuttosto ottimista in un’intervista rilasciata a paralympic.org, nella quale, riferendosi alla passata trionfale stagione, dichiara di essersi “allenata comunque più degli altri anni, sentendomi rilassata e senza la pressione di essere la numero uno al mondo, in più mi sono sentita bene con me stessa e con il mio allenatore e ho percepito l’appoggio della Federazione.

Il 2016 ha portato con sé, purtroppo, brutte novità: “Al di là dell’infortunio, che comunque mi ha motivato ulteriormente, non mi posso lamentare: ora l’obiettivo è dare il massimo soprattutto con gli Europei che si svolgeranno in casa. Ho invitato i miei familiari ed amici a Grosseto e soprattutto sui 100 credo di essere competitiva.”

“Dopo lo stop avevo paura di non tornare al mio livello e ho vissuto alla giornata e attendo quali saranno i risultati. La mia principale rivale sarà la tedesca Vanessa Low che senz’altro mi batterà nel lungo, ma io voglio superarla nei miei 100, ma senz’altro dipenderà dalle sensazioni che avrò in gara, dopo una preparazione forzatamente ridotta”.

“Naturalmente, per il resto della stagione, la prospettiva sarà scendere sotto il mio primato a Rio e stabilire un nuovo record del mondo, ma ora è troppo presto pensare a queste cose”.

Martina Caironi sarà una delle stelle della rassegna grossetana, nonostante le condizioni fisiche non siano delle migliori è indubbio che darà del filo da torcere a tutte le avversarie, soprattutto nella disciplina regina e gli Europei saranno il primo trampolino di lancio verso il sogno estivo della Paralimpiade brasiliana.

 

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

gianluca.pessoni@oasport.it

Foto: Pagina FB Martina Caironi

Lascia un commento

Top