Atletica, Campionati Russi 2016: Isinbaeva torna con 4.90 metri, ma non è MPM

Yelena-Isinbaeva.jpeg

Mentre nelle sedi IAAF e CIO si decie delle sorti della Russia in vista dei Giochi Olimpici di questa estate, Čeboksary, città che si affaccia sul Volga, sta ospitando in questi giorni i Campionati Russi di atletica 2016. La grande protagonista della rassegna nazionale è stata Elena Isinbaeva, che tornava alle gare dopo tre anni: la zarina non ha deluso le aspettative, ottenendo la vittoria a quota 4.90 metri. La due volte campionessa olimpica non ha avuto problemi alle quote più basse, passando 4.60 metri e 4.70 metri al primo tentativo, poi ha superato i 4.80 metri al secondo ed i 4.90 metri al terzo. La sua prestazione rappresenterebbe inoltre la miglior prestazione mondiale dell’anno, ma la trentaquattrenne, che detiene anche il record mondiale (5.06 metri nel 2009) non può vedersi attribuita la MPM a causa della sospensione della Russia dalle competizioni internazionali. Ufficialmente, dunque, il riferimento di questo 2016 resta la greca Ekateríni Stefanídi, che ha saltato 4.86 metri. Da notare che Isinbaeva ha anche effettuato una prova a 5.07 metri, ma il tentativo di record del mondo non riuscito l’ha convinta a desistere.

Alle sue spalle si è classificata la campionessa europea in carica, Anželika Sidorova, che ha migliorato il proprio primato personale a 4.85 metri. Terzo posto per Ol’ga Mullina, anche lei al personal best (4.60 metri). Da notare anche la buona prestazione di Sergej Šubenkov: il campione del mondo dei 110 ostacoli ha tagliato il traguardo in 13″20.

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

giulio.chinappi@oasport.it

Lascia un commento

Top